Da parte della Regione Calabria sei milioni di euro per pubblicità

Una volta tanto, dissentiamo da tutti coloro i quali, in seguito ad un semplice annuncio, hanno tratto su internet delle conclusioni avventate, scrivendo di sperpero di pubblico denaro, da parte della Regione Calabria, la quale dovrebbe spendere sei milioni di euro per pubblicizzare all’Estero (Russia, Germania, Francia, Polonia, Repubblica Ceca, Svizzera, Austria e Svezia) le bellezze della nostra regione.

Conclusioni avventate – secondo noi – perchè senza una campagna di pubblicità in che maniera si potrebbe riuscire ad incanalare il turismo degli stranieri nella nostra Calabria? Abbiamo l’esempio di Rimini, meta costante di cittadini russi che amano spendere.

Piuttosto bisognerebbe avanzare alcune osservazioni:

– non è tardi per la oramai prossima stagione turistica della pubblicità in questo periodo?

– sarà una pubblicità generica o mirata? Vale a dire: verranno presentati dei “pacchetti pre confezionati” (viaggio e soggiorno) oppure una pubblicità tendente a magnificare soltanto i vari meravigliosi angoli della nostra regione?

Sarebbe, secondo noi, necessaria una pubblicità con “pacchetto pre confezionato”, riferentesi alle varie località, al fine di indurre le persone straniere a visitare le nostre bellezze.

Avendo, però, anche cura di non “affossarle” in un albergo per tutto il periodo della loro permanenza, ma di portarle in giro per visitare altre belle località, nonchè presso le varie aziende (cantine vinicole, oleifici, caseifici etc.), al fine di poter creare anche un “indotto”!

Lascia un commento