Fiorenzuola d’Adda, Singhj Kulbir uccide la moglie Kaur Balwinde

Un operaio di origini indiane avrebbe ucciso la moglie per gelosia e perché vestiva all’occidentale, gettandone poi il cadavere nel Po. L’uomo ha confessato nella notte il delitto ai Carabinieri di Fiorenzuola d’Adda, dove risiede, permettendo di identificare nella donna, Kaur Balwinde, di 27 anni, il cadavere trovato ieri nel fiume.

La giovane aveva un bimbo di cinque anni ed era incinta. Il marito, Singhj Kulbir, 36 anni, l’avrebbe strangolata due settimane fa.

Lascia un commento