“Uccialì, il Re di Algeri” di Santino Oliverio si presenta a Le Castella

Per mercoledì prossimo 30 maggio, ore 16, nella rinomata località turistica di Le Castella di Isola Capo Rizzuto, presso il Ristorante Micomare, avrà luogo l’incontro culturale di presentazione del libro “Uccialì, il re di Algeri” del castellese Santino Oliverio. Durante l’incontro gli studenti della scuola media e quelli dell’istruzione superiore, coinvolti nel progetto didattico su Uccialì, illustreranno i lavori svolti durante l’anno scolastico iniziando dalla lettura di brani del libro in presentazione.

Assieme all’autore Santino Oliverio saranno presenti Carolina Girasole sindaco di Isola C.R., Guglielmo Liò assessore comunale alla Cultura, Franco Arcidiaco editore della “Città del Sole” e Giannino Russo con Maria Pia Ferrante rispettivamente dirigente scolastico della Media e dell’Alberghiero. Terrà la relazione illustrativa lo storico Ulderico Nisticò.

Santino Oliverio vive da molti anni a Prato dove esercita la professione medica ma non ha mai tagliato il cordone ombelicale che lo lega alla terra natia Le Castella. Così dedica alla sua gente questo libro che narra le gesta di un altro castellese, quel Giovanni Galeni che col nome di Uluch Alì (il Rinnegato) è passato alla storia come uno dei più grandi condottieri della flotta turca, protagonista assoluto della storia mediterranea nel ‘500. Insomma un povero pescatore castellese catturato sulle coste ioniche e divenuto poi re di Algeri. Una figura che affasacina ancora, dopo secoli, ma poco conosciuta. Da qui, oltre alla presentazione del libro di Oliverio, l’esigenza da parte dell’Assessorato alla Cultura di elaborare anche un progetto didattico per divulgare la conoscenza di tal personaggio.

A perpetua memoria del nostro “Rinnegato” a Le Castella, nella piazzetta antistante il castello e di fronte al mare, campeggia un busto bronzeo che lo raffigura e voluto negli  anni ’60 del secolo scorso dallo storico Gustavo Valente che tanto ha scritto su queste contrade.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento