Bolzano, esenzione ticket da novembre eliminata l’autocertificazione

Dal 1° novembre prossimo sarà eliminata in Alto Adige l’autocertificazione per l’esenzione dal ticket sanitario causa motivi economici, in attuazione del relativo decreto interministeriale. Pertanto i cittadini in possesso dei requisiti legati all’età e al reddito che chiedono di essere esentati dal ticket per prestazioni specialistiche ambulatoriali e per medicinali, non dovranno più rilasciare un’autocertificazione, che spesso comportava accertamenti e contestazioni. “Con il nuovo sistema aumenta la sicurezza giuridica, un passaggio importante”, sottolinea l’assessore provinciale alla sanità Richard Theiner. Il modulo dell’autocertificazione sarà infatti sostituito in parte da un elenco degli aventi diritto messo a disposizione di medici e Azienda sanitaria tramite il sistema informatico della tessera sanitaria. L’elenco è alimentato dai dati dell’Agenzia delle entrate e dell’Inps. Non dovranno più rilasciare l’annuale autocertificazione la maggioranza delle persone di età inferiore a 14 o superiore a 64 anni, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito annuale complessivo inferiore a 36.151,98 euro, i titolari di assegno (ex pensione) sociale, i titolari di pensione al minimo di età superiore a 60 anni e loro familiari a carico con un reddito complessivo familiare inferiore alle soglie previste nonché dei figli a carico. I disoccupati non rilevati dal citato elenco dovranno invece recarsi al distretto sanitario per richiedere l’esenzione dal ticket. Il provvedimento non riguarda, inoltre, l’esenzione per gli indigenti “(codice 99”) che continua ad essere rilasciata dai Servizi per l’assistenza economica sociale. L’attuale modulo per l’autocertificazione, che scade il 31 agosto, è stato prorogato di due mesi e vale pertanto fino al 31 ottobre. Per verificare la propria presenza nell’elenco degli aventi diritto all’esenzione ticket per motivi economici è previsto un periodo iniziale di transizione dal 1° agosto al 31 ottobre, durante il quale i cittadini in possesso dei requisiti possono chiedere al proprio medico di medicina generale, pediatra di libera scelta o al distretto sanitario di competenza di effettuare la relativa ricerca. Qualora a causa della mancata rilevazione non risulti alcuna registrazione, è necessario rivolgersi al distretto sanitario di competenza per richiedere tramite apposita autocertificazione il rilascio del certificato di esenzione ticket. Dal 1° novembre 2012 gli assistiti devono chiedere ai medici, all’atto della prescrizione di prestazioni specialistiche ambulatoriali e di medicinali, di trascrivere il relativo codice di esenzione ticket nella ricetta: E01 per persone di età inferiore a 6 e superiore a 65 anni con un reddito familiare annuale complessivo inferiore a 36.151,98 euro; E02 per i disoccupati e loro familiari a carico con i limiti di reddito previsti; E03 per i titolari di assegno sociale; E04 per i titolari di pensione al minimo di età superiore a 60 anni e loro familiari a carico con i limiti di reddito previsti; E21 per le persone di età tra i 6 e i 14 anni non compiti con reddito familiare annuale complessivo inferiore a 36.151,98 euro e codice E22 per i figli a carico.

Lascia un commento