Varese dice no alla pausa caffé al bar

Il dibattito è aperto e la discussione contagia sul caso Varese, ovvero lo stop alla pausa caffé al bar per i dipendenti del Comune. Dalla civica amministrazione lombarda spiegano che si tratta di una ”questione di decoro” ma ammettono anche che l’obiettivo è ridurre le perdite di tempo.

A stabilirlo è una circolare inviata dal segretario comunale ai dirigenti dei vari settori, che avranno il compito di farla rispettare agli impiegati. Durante l’orario di lavoro i dipendenti quindi non potranno allontanarsi dagli uffici, ma dovranno accontentarsi di consumare bibite o caffé al distributore automatico installato in Comune.

Lascia un commento