I siciliani saranno chiamati alle urne il 28 e il 29 ottobre per il nuovo governatore

E’ finita l’era Lombardo alla Regione. Il leader dell’Mpa si dimetterà il prossimo 28 luglio, per come lui stesso ha annunciato, anticipando che sulle alleanze future tutto è da valutare. “Il mio successore alla Presidenza della Regione? Mi auguro che sia competente, trasparente e appassionato, che ricopra questo impegno come il più importante della sua vita”, ha sostenuto Raffaele Lombardo in un incontro con la stampa.

Il Governatore uscente torna sul caso giudiziario che lo riguarda. “Il termine giusto per definire la mia vicenda giudiziaria è “travisamento”, ossia una rappresentazione contraria alla realtà – in relazione all’inchiesta che lo vede imputato per concorso esterno in associazione mafiosa -. La verità in questa vicenda è stata più volte travisata, più o meno deliberatamente. Chi mi ha infangato dovrà vergognarsi”.

Lascia un commento