Al via, a Roma, il primo Open Day Ai.Bi. dedicato alle adozioni internazionali

           Simbolo dell’evento il Chicco di Felicità, la medaglietta solidale che sostiene la nascita di nuove famiglie

 

Sabato 19 maggio Chicco e Ai.Bi. organizzano il primo Open Day dedicato alle adozioni internazionali a Roma presso la sede di Ai.Bi. Associazione Amici dei Bambini in Lungotevere dei Vallati, 10. Un “porte aperte” dell’adozione per tutti coloro che desiderano approfondire il tema con il supporto di esperti del settore, assistenti sociali, legali e psicologi che saranno a disposizione delle famiglie per chiarire dubbi e rispondere alle domande inerenti le procedure istituzionali ma anche le implicazioni psicologiche e sociali che le coppie possono incontrare durante l’iter adottivo.

Durante la giornata 10 tappe in tutta Italia ospiteranno le attività di informazione, formazione e accompagnamento delle coppie e dei bambini nel percorso verso la creazione di una nuova famiglia, oltre a Roma altre 9 città saranno coinvolte presso le sedi regionali dell’Associazione Amici dei bambini: Milano, Mestre, Torino, Firenze, Bologna, Bolzano, Salerno, Barletta e Messina.

“Era doveroso inserire tra le nostre priorità una giornata dedicata al mondo delle adozioni – dichiara Marco Griffini, Presidente Ai.Bi. – oggi più che mai le famiglie si pongono domande e chiedono risposte e noi, che da oltre 25 anni ci occupiamo di infanzia e adolescenza abbandonata, non possiamo non accogliere il loro grido di aiuto. L’abbandono è la quarta emergenza umanitaria internazionale ed è un fenomeno in crescita”.

“In questo “porte aperte dell’adozione” vogliamo parlare al cuore delle famiglie e renderle consapevoli dell’emergenza. La crisi sta impattando negativamente sull’accoglienza; se non si cambia, e velocemente, le adozioni internazionali rischiano di finire entro il 2021. Ai.Bi. è profondamente impegnata in questa battaglia e ritiene che la svolta potrà avvenire, e quindi il trend potrà essere ribaltato, solo a fronte di un profondo cambiamento culturale e procedurale”. Continua Griffini: “Durante l’Open Day, sarà presentato anche il Manifesto di Amici dei Bambini “Oltre la crisi: più famiglie e più adozioni. Per una nuova legge dell’adozione internazionale”, dove esporremo le nostre proposte riguardo una riforma di legge. Chi vorrà aderire potrà sottoscrivere il manifesto”.

Simbolo dell’Open Day è la nuova edizione del Chicco di Felicità, il ciondolo – firmato Chicco e Ai.Bi. – venduto in tutti i negozi Chicco al prezzo di 3 euro, che ha già aiutato molti bambini a trovare l’affetto di una famiglia grazie al contributo di migliaia di persone divenute fan del progetto.  “Siamo molto fieri dei risultati raggiunti ad oggi grazie alla collaborazione con Ai.Bi. Amici dei Bambini” – dichiara Francesca Catelli, Vice President Corporate & Communication Image Artsana Group – “ma siamo anche consapevoli della necessità di continuare al meglio delle nostre possibilità e con grande impegno per raggiungere giorno dopo giorno nuovi traguardi. Con l’aiuto di nuovi fan del Chicco di Felicità potremo realizzare ancora molto e aiutare tanti genitori e bambini a diventare una famiglia”.

Non mancheranno testimonianze di coppie che hanno già vissuto l’esperienza adottiva e che racconteranno la loro storia, la felicità di essere genitori adottivi e l’unicità dell’adozione, incoraggiando le coppie aspiranti a superare gli ostacoli nei quali ci si imbatte durante il percorso per diventare una famiglia. Testimonial dell’Open Day a favore delle adozioni internazionali anche il famoso conduttore Max Laudadio, che sostiene il diritto di ogni bambino ad avere due genitori che lo amino e lo accolgano.

 

Per maggiori informazioni: www.aibi.it

Lascia un commento