Nuovo incubo clandestini per la Sicilia

Quello dell’immigrazione è “un tema urgente da affrontare in ambito Ue”. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Giulio Terzi, dopo l’incontro con il collega libico Ashour bin Khayal. “Ne parlerò lunedì a Bruxelles”: serve un piano”, ha aggiunto Terzi. Tripoli ha lanciato un allarme relativo all’immigrazione clandestina, che da qui a medio termine potrebbe riversarsi sulle coste italiane. “Temiamo un peggioramento”, ha detto il ministro Khayal.

Insomma, torna il rischio dell’allarme sul fronte immigrazione clandestina. E ancora il ministro degli Esteri libico avverte. “Vogliamo dare un segnale, un avvertimento, all’Italia e all’Ue per affrontare il fenomeno”.

Al termine del suo incontro con Terzi, Jhayal ha sottolineato che “per ora la situazione non è così grave ma abbiamo indicatori sul fatto che le cose potrebbero cambiare in peggio”.

“Immigrati africani sono giunti fino al confine tra Egitto e Libia: per ora non sono grandi numeri ma potrebbero aumentare”, ha aggiunto, precisando di aver espresso “a Terzi la volontà di una collaborazione perché questo fenomeno tocca il mondo e l’Unione Europea”.

Lascia un commento