Torino, contestato il sindaco Piero Fassino

Attimi di tensione durante il corteo del primo maggio a Torino, che si è aperto con una contestazione al sindaco Piero Fassino da parte di alcuni giovani del centro sociale Askatasuna.

Il primo cittadino stava muovendo i primi passi in prima fila, quando dei giovani hanno iniziato ad inveire tentando di entrare nel corteo per avvicinarsi a lui. E’ subito intervenuta la polizia che li ha fisicamente bloccati. E’ esplosa anche una bomba carta.

Lascia un commento