770 comuni al voto per più di 7 milioni di elettori

Iniziato il conto alla rovescia. Gli italiani saranno chiamati al voto domenica 6 maggio, dalle ore 08:00 alle ore 22:00, e lunedì 7 maggio, dalle ore 07:00 alle ore 15:00. Nelle regioni a statuto ordinario si svolgeranno le elezioni del sindaco e del consiglio comunale di 770 comuni di cui 22 capoluoghi di provincia: Alessandria, Asti, Cuneo, Como, Monza, Belluno, Verona, Genova, La Spezia, Parma, Piacenza, Lucca, Pistoia, Frosinone, Rieti, L’Aquila, Isernia, Brindisi, Lecce, Taranto, Trani e Catanzaro, nonché dei consigli circoscrizionali.

Le elezioni in 770 comuni di regioni a statuto ordinario, spiega una nota del Viminale, interesseranno 7.202.146 elettori, di cui 3.467.247 maschi e 3.734.899 femmine. Le sezioni elettorali complessive saranno 8.654.

Si svolgeranno le elezioni dei Sindaci e dei Consigli comunali nelle regioni autonome di Friuli Venezia Giulia e Sicilia i cui dati saranno disponibili sui relativi siti internet.

Le operazioni di scrutinio avranno inizio lunedì 7 maggio, subito dopo la chiusura della votazione e l’accertamento del numero dei votanti.

In caso di effettuazione del turno di ballottaggio per l’elezione dei sindaci, si voterà domenica 20 maggio, sempre dalle ore 08:00 alle ore 22:00, e lunedì 21 maggio, dalle ore 07:00 alle ore 15:00 mentre le operazioni di scrutinio avranno inizio nella stessa giornata di lunedì, al termine delle votazioni e dell’accertamento del numero dei votanti.

Come di consueto seguiremo le operazioni di scrutinio con un lungo live elettorale.

Lascia un commento