Nuovo interrogatorio per Valter Lavitola

Arrestato al suo rientro in Italia nell’ambito dell’inchiesta su finanziamenti all’editoria e corruzione internazionale, il direttore dell’Avanti è stato ascoltato nel carcere di Poggioreale dai pm titolari dell’indagine.

Un interrogatorio investigativo che segue di alcuni giorni quello di garanzia, durò 7 ore, davanti al gip durante il quale Lavitola si disse disponibile ad affrontare anche la questione delle presunte tangenti per appalti Finmeccanica.

Lascia un commento