La Lazio riapre giochi europei per Napoli e Inter

La sconfitta della Lazio a Novara (2-1) apre nuovi scenari nella rincorso all’ultima posizione che dà accesso alla Champions League. Ne approfittano il Napoli e l’Inter, vincenti su lecce e Udinese, quest’ultima raggiunta in classifica prioprio dai nerazzurri. Seconda sconfitta consecutiva della Roma, battuta all’Olimpico dalla Fiorentina.

Il Napoli ha la possibilità di rimediare nel finale di stagione agli errori commessi in campionato, quando ha lasciato troppi punti in partite abbordabili. Il terzo posto della Lazio, ora è a 1 solo punto, mancano 4 partite e tutto è possibile. Il successo a Lecce (2-0 firmato da Hamsik e Cavani) interrompe la striscia positiva dei pugliesi, ma non spegne la loro speranza di agguantare la salvezza. La combinazione dei risultati delle squadre alle spalle di Juve e Milan, lascia aperta la chance del terzo posto a molti. Un colpo importante lo fa l’Inter, che va a vincere a Udine e raggiunge a 52 punti proprio i friulani. Successo di carattere e in rimonta, perché l’Udinese era andata in vantaggio con Danilo prima che un ritrovato Sneijder, centrasse l’angolino con un ballonzolante tiro da fuori area che, incredibilmente, sorprende Handanovic. Sempre dell’olandese il raddoppio mentre Alvarez sigla il 3-1 al 37′: partita chiusa già nel primo tempo.

Lazio battuta a Novara dalla penultima, Roma sconfitta all’Olimpico dalla Fiorentina. Giornata nera per le romane entrambe con ambizioni di terzo posto, pur se con differente classifica. I biancocelesti (in campo alle ore 12:30) hanno creato e sprecato molto. Nel primo tempo hanno fatto da soli sia il gol del Novara (autorete di Diakitè) sia il proprio (Candreva due minuti dopo) del provvisorio pareggio. Il successo dei piemontesi arriva al 34′ della ripresa con mascara, ma la Lazio lamenta un gol annullato con una “procedura” anomala.

Pesa anche di più la sconfitta dei giallorossi. Dopo l’umiliante 4-0 a Torino, il ko con la Fiorentina scatena l’ira dei tifosi. La squadra esce tra i fischi, l’allenatore Luis Enrique è nel mirino. Roma subito sotto (Jovetic al 2′) e in sofferenza per tutto il primo tempo. Sembra rimediare quando capitan Totti pareggia al 260′, ma viene punita dal 2-1 di Lazzari nei minuti di recupero.

Si sono giocate mercoledì alle ore 15:00 anche Palermo-Parma (terminata con il successo degli emiliani per 2-1) e Siena-Bologna. Gli anticipi della 33esima giornata (martedì) hanno assegnato punti preziosi a due squadre che cercano la quota salvezza: Atalanta e Cagliari. L’Atalanta arriva a quota 46 punti (senza la penalizzazione sarebbero 52, come Inter e Udinese) e si appresta a un finale di stagione tranquillo. Il successo sul Chievo (1-0) arriva con una rete di Moralez al 27’della ripresa. Molto larga invece la vittoria del Cagliari sul Catania, un 3-0 firmato da Thiago Ribeiro nel primo tempo, da Pinilla (al 34′ della ripresa) e Ibarbo, che segna in pieno recupero.

Lascia un commento