Cividale del Friuli capofila Aster per altri 6 anni

Si rinnova la sinergia dei comuni dell’Aster con Cividale del Friuli (Ud) capofila. A 6 anni dall’istituzione della convezione quadro dell’Associazione Intercomunale – figura giuridica avente scopo la gestione in forma associata di una serie di funzioni e servizi – tra i Comuni di Buttrio, Cividale del Friuli, Corno di Rosazzo, Manzano, Moimacco, Pavia di Udine, Pradamano, Premariacco, Remanzacco e San Giovanni al Natisone (tutti provincia di Udine), visti gli eccellenti risultati ottenuti è stata riconfermata in sede di Conferenza dei Sindaci dei Comuni per altri 6 anni l’aggregazione, che conta circa 53.000 abitanti residenti. In tale occasione è stata inoltre accolta la richiesta dei Comuni di Prepotto (Ud) e Torreano (Ud) di aderire all’Associazione che, pertanto, conterà complessivamente 12 enti.

Il testo della Convenzione Quadro verrà quindi portata a breve all’attenzione dei Consigli Comunali dei Comuni per la definitiva adesione. La presidenza dell’Associazione è stata mantenuta in capo al Sindaco di Cividale, Stefano Balloch, mentre il ruolo di coordinatore è stato assegnato al Segretario Generale del Comune della città ducale. 

“La costituzione dell’associazione intercomunale Aster è stata una scelta di grande valore strategico per il territorio – afferma il Sindaco Stefano Balloch –, si sono potute determinare condizioni favorevoli per programmare iniziative di sviluppo anche su vasta area, sostenute finanziariamente dalla Regione“. In particolare, oggetto della gestione associata per i prossimi anni potranno essere i servizi di polizia municipale, il trattamento economico del personale, contenziosi tributario in materia di fiscalità locale, iniziative turistiche, trasporto scolastico, servizi informatici, iniziative culturali, funzioni in materia di commissione locale per il paesaggio, ufficio gare e appalti, attività produttive, tributi minori, trattamento giuridico del personale, e altri ancora. “Cividale manterrà anche per i prossimi 6 anni il ruolo di capofila dell’associazione – continua Balloch -, certamente un notevole impegno, ma sentiamo doveroso potenziare ulteriormente uno strumento che può migliorare le funzioni e i servizi erogati ai cittadini nell’intero territorio, anche tramite l’ottimizzazione delle risorse finanziarie, umane e strumentali che gli enti possono mettere in gioco”. 

Grazie alla possibilità dell’Aster di interloquire direttamente con Regione e Provincia, si è potuto agire in forma associata contenendo i costi e programmando opere pubbliche finanziate, tutte attente agli aspetti di tutela e valorizzazione ambientale. È stata così possibile la realizzazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica presso l’impianto di depurazione di via degli Abeti a Cividale, gestito dal Consorzio Poiana S.p.A., per un importo di 804.000 euro; successivamente è stato attivato un progetto dell’importo di 2 milioni di euro per la realizzazione di impianti fotovoltaici sugli edifici scolastici di tutti i dieci Comuni. Ancora, è stato finanziato il progetto, dell’importo di 1.513.000 euro, relativo alla realizzazione sul territorio dei dieci Comuni di piste ciclabili in connessione con le tratte della programmata ciclovia regionale. Infine, a valere sul fondo per il finanziamento degli interventi finalizzati a migliorare la vivibilità delle Comunità locali, è stato attuato il progetto per il risparmio energetico e per la prevenzione dell’inquinamento luminoso negli impianti di pubblica illuminazione con l’utilizzo di sorgenti luminose a Led dal valore di 2 milioni di euro, presentato in forma associata dai dieci comuni.

www.cividale.net

9 su 10 da parte di 34 recensori Cividale del Friuli capofila Aster per altri 6 anni Cividale del Friuli capofila Aster per altri 6 anni ultima modifica: 2012-04-18T06:49:54+00:00 da Rosa Ferro
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento