Il Fvg fa sistema e conquista Vienna

Il Fvg fa sistema e conquista Vienna. Si è rinnovato il grande interesse per la nostra regione, ieri (lunedì) sera a palazzo Metternich, grazie all’evento inaugurale di “Eccellenze friulane in tour 2012”.
A tenere a battesimo la prima tappa dell’anno, realizzata in collaborazione con il sistema Italia nella capitale, è stato proprio l’ambasciatore Eugenio d’Auria, che ha accompagnato il presidente Giovanni Da Pozzo nella presentazione del territorio. «L’evento è stato un successo – ha sottolineato Da Pozzo – in un Paese che si conferma nostro imprescindibile punto di riferimento. Ed è stato occasione per una vera e propria offerta sinergica», che ha rinnovato il coinvolgimento del Comune di Udine per le iniziative culturali – grazie alla presenza dell’assessore alla cultura Luigi Reitani – e proposto una partnership Cciaa-TurismoFVG, tramite l’intervento del direttore generale Edi Sommariva.
Preludio per un progetto sul design da realizzare, assieme ai principali attori del territorio, nella data autunnale di Eccellenze a Vienna, l’evento di lunedì si è dipanato sulla presentazione delle due pubblicazioniI solisti del gusto” di Walter Filiputti nella sua traduzione tedesca e “Luci a Nord’est” di Ulderica Da Pozzo e Paolo Rumiz. Attraverso esse si è dato vita a una variegata conferenza stampa in cui, nel quadro dell’illustrazione dell’economia Fvg da parte del presidente Da Pozzo, al pubblico di operatori e giornalisti austriaci si sono presentate anche le principali iniziative culturali, con focus sul progetto dedicato al Tiepolo a opera dell’assessore Reitani. Tra le eccellenze non poteva mancare il turismo, che tramite il dg Sommariva ha così inaugurato questa nuova forma di collaborazione con la Cciaa. A supporto i Consorzi della ricettività di Lignano e Carnia, con i presidenti Luigi Sutto e Massimo Peresson.
«Ho accettato volentieri l’invito del presidente Da Pozzo – ha commentato Sommariva – e colto l’occasione per sottolineare quanto il mercato austriaco sia di nostro vivo interesse, grazie ai dati positivi che lo contraddistinguono, sintomo di un apprezzamento che trova radici nella vicinanza geografica e culturale. Quello che ci caratterizza è l’essere differenti, il “live different” –  ha continuato Sommariva – perché offriamo un mix di proposte per un turismo artistico, enogastronomico e culturale che fa del Fvg una terra magica e attraente». Sono state così evidenziate la rete dei musei regionali, le grandi mostre in programma, i siti Unesco e le città d’arte; le novità delle località balneari, con una doverosa rassicurazione sulla nautica; le proposte di turismo attivo in montagna e la scoperta del Collio. Infine, un accenno ai grandi eventi che stanno affermando il Fvg come palcoscenico internazionale.
A conclusione della serata, il gusto. Grazie alla consolidata collaborazione con il Consorzio Fvg via dei Sapori, cinque top-chef si sono esibiti in un apprezzatissimo show cooking dal vivo, rivisitando la cucina tradizionale, nello speciale percorso con i migliori prodotti e vini regionali.

Lascia un commento