Capitale razzista botte in metro al prof. Nazir Rafiq Ahmad

“Esprimo tutta la mia solidarietà al professor Nazir Rafiq Ahmad per la vile aggressione subita e condanno fermamente l’intolleranza dimostrata dal ragazzo che lo ha colpito – ha detto Gianni Alemanno -. Roma è una grande città che ogni giorno di più afferma la sua natura cosmopolita e che promuove il rispetto delle diversità e dell’identità delle persone”. Così il primo cittadino commenta l’aggressione al docente al grido di “brutto straniero tornatene a casa tua”, accompagnato da botte, testate al naso e tanto sangue.

L’aggressione a sfondo xenofobo si è consumata ai danni di un docente indiano nella Capitale. È accaduto su un vagone della metro B, tra le fermate Termini e Cavour. Vittima Nazir Rafiq Ahmad, un professore indiano di 50 anni che a Roma insegna inglese da undici anni.

L’uomo è ricoverato nel reparto Maxillo-facciale dell’Ospedale San Giovanni di Roma con le ossa nasali rotte. La polizia ha denunciato un giovane di 19 anni.

Lascia un commento