Presentato Far East Film Festival Udine aprile 2012

È stata presentata in conferenza stampa al Visionario di Udine, la 14a edizione del Far East Film Festival (Udine, dal 20 al 28 aprile 2012) alla presenza del sindaco di Udine, Furio Honsell, e dell’assessore alla Cultura del Comune di Udine, Luigi Reitani.

Nel corso dell’evento è stato sottolineato come la parola chiave del Festival sia “mescolanza”: tra opere alte e opere basse, tra film popolari e film d’autore, tra generi e stili. E soprattutto, tra Oriente e Occidente. Il panda gigante avvinghiato al Chrysler di New York, scelto come immagine ufficiale della 14a edizione, vuole incarnare ironicamente proprio questo concetto.

Inoltre, è stata annunciata: la nascita di FarEastVille, area del centro città dove durante il Festival il pubblico potrà  scoprire, e provare arti, saperi e.. sapori Made in Asia, e la costituzione di un comitato composto da pubblici esercizi, Comune, ConfCommercio, Camera di Commercio, Confesercenti, Confartigianato, Turismo FVG per la pianificazione di attività cittadine nel 2013.

La conferenza stampa è proseguita con novità e anticipazioni sulla line-up della 14a edizione: si sono, dunque, accesi i riflettori sulla selezione composta da 58 titoli (più 5 cortometraggi), in programma al Teatro Nuovo “Giovanni da Udine” e al Visionario, di cui 2 anteprime mondiali – il giapponese “Thermae Romae” di Takeuchi Hideki e l’hongkonghese “The Bounty” di Fung Chih-chiang -, 10 pellicole giapponesi (arricchite da un corto sulla tragedia di Fukushima firmato da uno degli autori più importanti della scena nipponica, Hiroki Ryuichi) e, per la prima volta in Europa, 4 corto/mediometraggi del Festival Fresh Wave di Hong Kong che Johnnie To dirige per conto dell’Hong Kong Arts Development Council.  Si aggiungono il film campione d’incassi in Asia, il taiwanese “You Are the Apple of My Eye” di Giddens e, in anteprima europea, il violentissimo e stilizzato film giapponese “Hard Romanticker” di GU Su-yeon. La 14a edizione segna anche un grande ritorno delle celebrities a cominciare da Johnnie To a cui il Festival consegnerà il Gelso d’Oro alla Carriera e l’eccentrico Pang Ho-cheung che presenterà l’atteso “Vulgaria”.

La retrospettiva, con 10 titoli quasi del tutto invisibili in Occidente, è dedicata ai registi coreani degli anni Settanta, coloro che nel “Decennio Oscuro”, nonostante la forte censura e il dirigismo produttivo del generale Park Chung Hee, hanno saputo creare dei capolavori rimasti nascosti.

Punta di diamante della selezione saranno inoltre il coreano “Sunny” di Kang Hyoung-chul, il film d’apertura in anteprima nazionale, venerdì 20 aprile, toccante ballata corale sull’amicizia femminile, e “The Viral Factor”  firmato dal re dell’action movie Dante Lam che farà rimanere con il fiato sospeso gli spettatori del “Giovanni da Udine” durante la Closing night del 28 aprile.

Il Festival in cifre: 58 titoli; 2 anteprime mondiali;  15 anteprime internazionali; 16 anteprime europee. New Entry: i cortometraggi, in totale 5, di cui 4 dal Fresh Wave Short Film Festival; 10 le cinematografie rappresentate:  Cina (6), Hong Kong (10), Taiwan (3), Giappone (10), Corea del Sud (10), Thailandia (1), Malesia (2), Indonesia (2), Filippine (2) e Singapore (1), retrospettiva (10); 1 Retrospettiva:The Darkest Decade, 10 titoli della Corea del Sud degli anni Settanta, a cura di Darcy Paquet; 2 mostre: la prima, in collaborazione con l’associazione Hamelin di Bologna, incentrata sul nuovo fumetto cinese (Isole Cinesi) e la seconda sugli scatti d’autore del grande regista cinese Zhang Yuan, sui giovani outsider di Pechino (Beijing Flickers); 50 circa le personalità asiatiche, tra registi, sceneggiatori, attori e attrici, distributori che parteciperanno al Festival; 10 i produttori partecipanti al workshop Ties That Bind 2012 (“New Europe-Asia Workshop for Film Producers”, dal 22 al 26 aprile), di cui 5 dall’Asia e 5 dall’Europa. Oltre 1000 (numero in crescita) gli accreditati; 200 (numero, in crescita) gli studenti e ricercatori italiani e stranieri provenienti da Austria, Ungheria, Francia, Inghilterra, Svezia e, oltreoceano, da Stati Uniti. 146 gli accreditati Black Dragon; 881 gli accreditati White Tiger.

Per informazioni e indicazioni www.fareastfilm.com
Facebook:  http://www.facebook.com/UdineFarEastFilm
Twitter,  http://twitter.com/fareastfilm
Flickr, http://www.flickr.com/photos/fareastfilm/
You Tube, http://www.youtube.com/user/visionariotube

Lascia un commento