Attacco al gasdotto egiziano che rifornisce Israele e Giordania

Una nuova esplosione ha colpito oggi il gasdotto egiziano che rifornisce Israele e Giordania. E’ la quattordicesima volta dalla rivolta scoppiata l’anno scorso contro il presidente Hosni Mubarak. L’esplosione è avvenuta nel nord del Sinai, nei pressi della città costiera di Al-Arish, sul Mediterraneo. Al momento l’attacco non è stato rivendicato.

Il gasdotto colpito è chiuso dal 5 febbraio, in seguito ad un’altra esplosione.

Lascia un commento