Appello per le dimissioni di Rosi Mauro

“La vice presidente del Senato, sarebbe la figura chiave del sodalizio affaristico che coinvolge la Lega Nord. Al di là delle eventuali responsabilità civili o penali, su cui farà luce la magistratura, ci chiediamo: è moralmente ammissibile che chi ricopre la seconda carica del Senato sia protagonista di questi fatti? Noi diciamo no. Diciamo che è un’offesa al decoro delle istituzioni e un oltraggio nei confronti dei cittadini onesti che in questi mesi vengono chiamati a fare sacrifici. Per questo chiediamo le dimissioni immediate di Rosi Mauro da vice presidente del Senato. Se non dovesse o volesse farlo chiediamo alle senatrici e ai senatori di non partecipare più alle sedute da lei presiedute”. Così Stefano Corradino, direttore di Articolo21, e Franz Mannino, del Popolo Viola, che lanciano un appello sul web e invitano i cittadini a sottoscriverlo.

“L’inchiesta sulla Lega, dopo quella sulla Margherita, rivela una grave sofferenza del sistema dei partiti, sempre più esposti a fenomeni di corruzione e strumento delle oligarchie che li usano spesso per fini privati, familistici o clientelari o di sopravvivenza dei gruppi dirigenti. I partiti devono essere profondamente rinnovati, trasparenti come una casa di vetro. Urge una legge contro la corruzione e per la trasparenza dei bilanci. I partiti devono tornare a essere strumento di partecipazione politica, se non vogliamo che vengano liquidati dalla crescente ondata di antipolitica che attraversa il Paese”.

Lascia un commento