Trema ancora una volta la terra in Messico

Un terremoto di magnitudo 6.3 ha colpito alle 12:44 ora locale la città di Ometepec, nel Sudest del Messico, nello stato di Guerrero. L’epicentro, localizzato a 27 chilometri dalla città, ha una profondità di 12,3 chilometri. La scossa è stata avvertita sia ad Acapulco a circa 179 chilometri dall’epicentro, che a Città del Messico a 350, dove i palazzi hanno tremato e oscillato e dove la gente si è riversata nelle strade. Lo riferisce l’isituto geologico statunitense.

Il sindaco della capitale Marcelo Ebrard ha dichiarato che non sembrano esserci né vittime, né particolari danni e che le linee telefoniche, a differenza di quanto accaduto il 20 marzo, stanno funzionando, così «come gli ospedali e i servizi strategici, quali la metropolitana». A titolo precauzionale in alcune zone della città gli abitanti sono stati evacuati. Secondo quanto riferito da una radio locale, l’aeroporto sarebbe stato chiuso.

Lascia un commento