Fissate date Palio San Donato Cividale del Friuli

Cinque borghi protagonisti, 12 associazioni e gruppi coinvolti, 3 giorni di festa, migliaia di visitatori attesi. Sono i numeri della 13° edizione del Palio di San Donato, evento che lo scorso anno ha registrato più di 60mila presenze in città. Per il 2012 la manifestazione si terrà il 24, 25 e 26 agosto, come sempre sotto la regia del Comune di Cividale del Friuli (Ud) che organizza l’evento dal 2000. L’appuntamento, sempre più raffinato sotto il profilo storico-filologico, ricorda il torneo che, a celebrazione del Santo Patrono, veniva bandito a Cividale il 21 agosto di ogni anno, dal XIV secolo al 1797.

Oggi nel Palio di San Donato gareggiano esclusivamente i cividalesi, protagonisti della corsa pedestre, delle gare di tiro con l’arco e con la balestra. Ma l’intero pubblico viene coinvolto nel torneo, complice la magica e suggestiva atmosfera che deriva dalla scrupolosa ricostruzione storica e delle ambientazioni sceniche, animate da spettacoli di tamburi, giocolieri, sputafuoco, menestrelli, giullari e musici. Si sfideranno Borgo Duomo, Borgo San Pietro, Borgo San Domenico, Borgo Brossana e Borgo di Ponte.

“Il programma è in fase di perfezionamento – spiega l’Assessore al turismo Daniela Bernardi -. Il gruppo di lavoro, composto dal professor Maurizio Grattoni d’Arcano, Lorenzo Favia e Luca Altavilla, sta lavorando con grande entusiasmo e sinergia per preparare un evento sempre più spettacolare”. Anche borghi e associazioni sono all’opera da tempo: “l’amministrazione comunale deve render loro grande merito”. Notevoli le aspettative: l’Ufficio turismo del Municipio sta ricevendo parecchie richieste di occupazione degli spazi e ricorda che scadono domani, venerdì 30 marzo, le date per presentare domanda di partecipazione per attività varie (info www.cividale.net).

L’Assessorato al turismo coordinerà anche per il 2012 tutte le iniziative, curando l’affidamento di particolari incarichi tra cui le consulenze per storia, comparto artistico, piano sicurezza e salute, progettazione impianti elettrici; tutti aspetti ritenuti fondamentali poiché la manifestazione prevede il coinvolgimento sempre maggiore di soggetti, allestimenti, gruppi e associazioni storiche e artistiche.

Collaborano e partecipano

Associazione per lo Sviluppo degli Studi Storici e Artistici di Cividale, Gruppo storico Forojuliense, Gruppo storico De Portis, Gruppo storico Boiani, associazione “Gruppo storico Canussio”, associazione “Borgo Brossana-Gruppo Storico Formentini”, associazione storica “Conti alias Burgo Ponti”, Associazione Popolani, associazione “La Gastaldaga”, Circolo Acli “Paolino d’Aquileia” (tutti con sede a Cividale), l’associazione “Studium de Cividatum” e l’associazione storico-culturale “Nobiltà Feudale di Cividale del Friuli”. Le realtà potranno usare gratuitamente uno spazio pubblico di 300 mq per attività finalizzate a sostenere economicamente le iniziative svolte in seno alla manifestazione.

Lascia un commento