Festa di Primavera a Cividale del Friuli il Primo Aprile

Cividale del Friuli in fiore con la “Festa di primavera” domenica 1° aprile. Ad organizzare l’evento il “Consorzio ambulanti del Friuli Venezia Giulia” per mercato di vivaisti e fioristi”, col patrocinio dell’Assessorato al Turismo del Comune di Cividale del Friuli (Udine). Dalle 8 alle 20 si potrà passeggiare in un centro cittadino colorato e profumato da fiori ed essenze; in piazza Duomo, già dalla prima mattina e fino a sera, i vivaisti metteranno in mostra piante da giardino, da balcone e da frutta. Anche in piazza Giulio Cesare accesso libero per tutto il giorno col club bonsai “Il Giardino delle nove nebbie” (dimostrazione di potatura, cura e mantenimento del bonsai), la mostra-mercato di arti manuali, tanti stand a tema o anche dedicati alla gastronomia tipica (birra di Sauris, stuzzichini e prodotti locali).

In piazza Paolo Diacono, dalle 10 alle 18, l’azienda agricola “Il Giardino Commestibile” di Giusy Foschia organizza visite guidate con passeggiate lungo il greto del fiume Natisone, alla scoperta delle erbe da mangiare e per cucinare. Lo stand di Giusy proporrà oltre 200 erbe aromatiche diverse, mentre il club bonsai “Arte nel tempo” sarà presente per insegnate a curare i piccoli alberi e il vivaio “Borgo Flora” darà lezioni di composizione floreale. Per i più piccoli si gioca con i “mattoncini” di biomais; e, ancora, giochi in legno, laboratori per bambini e trucco artistico-floreale con il mago Ursus. Alle 17, a corollario, concerto della Banda di Cividale che, alle 16.30, partirà in sfilata da piazza Resistenza. In Largo Boiani Fiera-mercato e mercato di Campagna Amica di Coldiretti.

In Foro Giulio Cesare, sarà allestito pure il mercatino di artigianato artistico “Magia delle mani” riservato agli hobbisti e promosso da Ancilla Zorzettig. “Il mercatino – spiega la Zorzettig – è divertente e ha una particolare valenza culturale: propone, infatti, attività legate ad arti e mestieri con bagagli di conoscenze che vengono tramandate di generazione in generazione. Memorie che, col progresso tecnologico, si stanno lentamente perdendo”. Largo quindi all’arte dello “scus”, del cucito, del  lavoro all’uncinetto e ricamo, e ancora, incisione su ferro, mosaico in pietra intaglio del legno, pittura su ceramica e tessitura a telaio, con dimostrazioni dal vivo delle lavorazioni. In occasione della “Festa di primavera” i negozi resteranno aperti.

L’Amministrazione comunale di Cividale patrocina l’evento e pone la massima attenzione alla cura del verde e alla valorizzazione del centro storico con fiori e aiuole.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento