No Tav, a Torino digiuno pubblico a staffetta

Il 17 marzo 2012 avrà inizio a Torino, piazza Castello, un digiuno pubblico a staffetta, con l’aiuto e l’assistenza del Centro Studi Sereno Regis. Ascoltateli! chiede di aprire una discussione pubblica sul controverso progetto per la linea ad alta velocità in Val di Susa (Tav). Ascoltateli! è un appello in favore di tutti e tutte coloro che hanno chiesto di riconsiderare quest’opera nel quadro delle priorità italiane ed europee. È un appello, non solo per l’ascolto dei valsusini, ma di tutti gli esperti che hanno formulato critiche valide, che hanno il diritto di essere prese in considerazione.

Ci sarà un digiuno pubblico, in una tenda in piazza Castello che diventerà la nostra casa comune. “Digiuneremo a staffetta con turni di 24, 48, 72 ore o più – anticipano al giornale – secondo la preparazione, la disponibilità e la forza di ciascuno. Abbiamo scelto il digiuno perché è una forma forte di lotta nonviolenta, un’esperienza di approfondimento individuale e collettiva, di apertura verso tutti e tutte coloro che sono disponibili a un dialogo non solo formale”.

Ascoltateli! chiede a tutti i cittadini affamati di verità e democrazia di nutrire con il loro sostegno questo digiuno pubblico collettivo.

La stessa iniziativa di digiuno pubblico si svolgerà contemporaneamente in altre città italiane. Primi firmatari: Fabio Balocco, Vittorio Bertola, Fabrizio Biolé, Juri Bossuto, Giulietto Chiesa, Turi Cordaro (Salvatore Vaccaro), Michele Curto, Angelo D’Orsi, Angela Dogliotti, Paolo Hutter, Tony Manigrasso, Brunello Mantelli, Ugo Mattei, Luca Mercalli, Maurizio Pallante, Giovanni Salio, Susanna Schimperna, Gianni Vattimo, Guido Viale, Massimo Zucchetti

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento