Dominio Milan sul campionato

I rossoneri sfruttano il turno casalingo con il Lecce e grazie al pari della Juve portano a 4 i punti di vantaggio sui bianconeri. I salentini provano a creare problemi alla squadra di Allegri ma devono arrendersi alla classe di Ibrahimovic. Per i giallorossi è la fine di una serie positiva che durava da cinque giornate. Lunga la lista degli assenti. Il Milan è senza Pato, Maxi Lopez, Boateng, Merkel, Strasser, Seedorf, Cassano e Nesta, Cosmi deve rinunciare agli squalificati Delvecchio, Di Michele e Tomovic.

I rossoneri partono forte e dopo 7′ sbloccano il risultato. Robinho serve Ibrahimovic che di prima smarca Nocerino agli undici metri, il destro dell’ex centrocampista del Palermo finisce alle spalle di Benassi dopo una deviazione di Miglionico. Per Nocerino è il nono centro in campionato. Insiste la squadra di Allegri che sfiora il raddoppio con Emanuelsen, Ibrahimovic e Robinho. Nel mezzo l’unica palla gol creata dal Lecce, un sinistro al volo in area di Muriel di poco alto sulla traversa.

Nella ripresa la squadra di Cosmi prova a venire fuori, al 7′ Bojinov fa tutto bene, il suo sinistro dai 25 metri è bloccato in due tempi da Abbiati. Il Milan controlla, rischia qualcosa ma al 20′ raddoppia: sponda di Robinho, al limite dell’area Ibrahimovic colpisce al volo con il destro non lasciando scampo a Benassi. Per lo svedese è il settimo gol in carriera al Lecce, il 19° finora in campionato. La partita va praticamente in archivio, il Milan sfiora due volte il terzo gol (con Emanuelson e Ibrahimovic), al triple fischio è festa grande per l’allungo sulla Juve.

Lascia un commento