Il processo a Marcello Dell’Ultri è da rifare a Palermo

Annullata dalla Cassazione con rinvio la sentenza d’appello di condanna a sette anni di reclusione per il senatore del PdL Marcello Dell’Utri per concorso esterno in associazione mafiosa. Il processo di secondo grado dovrà essere rifatto a Palermo davanti ad altri giudici. I supremi giudici hanno così accolto le argomentazioni del procuratore generale d’udienza e della difesa del senatore Dell’Utri. E’ stato, invece, dichiarato inammissibile il ricorso della Procura Generale di Palermo.

Dell’Utri ha atteso a Milano, nella sua abitazione, l’esito dell’udienza. La condanna a sette anni di reclusione gli è stata inflitta il 29 giugno 2010 dalla Corte d’Appello di Palermo per concorso esterno in associazione mafiosa.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin