Il processo a Marcello Dell’Ultri è da rifare a Palermo

Annullata dalla Cassazione con rinvio la sentenza d’appello di condanna a sette anni di reclusione per il senatore del PdL Marcello Dell’Utri per concorso esterno in associazione mafiosa. Il processo di secondo grado dovrà essere rifatto a Palermo davanti ad altri giudici. I supremi giudici hanno così accolto le argomentazioni del procuratore generale d’udienza e della difesa del senatore Dell’Utri. E’ stato, invece, dichiarato inammissibile il ricorso della Procura Generale di Palermo.

Dell’Utri ha atteso a Milano, nella sua abitazione, l’esito dell’udienza. La condanna a sette anni di reclusione gli è stata inflitta il 29 giugno 2010 dalla Corte d’Appello di Palermo per concorso esterno in associazione mafiosa.

Lascia un commento