Ancora cadaveri carbonizzati in Piemonte, uno oggi a Torino

Un cadavere carbonizzato è stato trovato da alcuni passanti nel parco della Colletta, tra la Dora Riparia e la Stura di Lanzo, a Torino. Sul posto sono intervenute le volanti della Squadra mobile.

Il cadavere è di un uomo di carnagione bianca, apparentemente giovane. È stato visto da due passanti, che hanno dato l’allarme e hanno chiamato i soccorsi. Secondo le informazioni raccolte sul posto, l’uomo sarebbe stato visto raggiungere il parco in bicicletta e si sarebbe poi avvicinato a un cespuglio. Poco dopo le fiamme. La bicicletta è stata trovata adagiata vicino al cadavere, dove sono stati rinvenuti anche due accendini e una bottiglia che forse conteneva del solvente.

L’ipotesi al momento più accreditata è che si sia trattato di un incidente o di un suicidio. L’uomo non aveva con sè documenti e non è ancora stato identificato. Il cadavere ha il volto bruciato e ustioni lungo tutta la parte anteriore. È stato trovato prono sotto un grande cespuglio.

È il terzo caso in pochi giorni di uomini carbonizzati in Piemonte. Lunedì mattina un uomo di 59 anni era stato trovato in fin di vita nelle campagne di Mondovì con ustioni sul 90% del corpo. Era morto in serata presso il Centro grandi Ustionati del Cto. A fine febbraio, poi, in piazza Sauro a Torino era stato trovato il corpo di un anziano morto bruciato in auto.

Lascia un commento