Trieste, sgominata banda di furgoni

La Polizia di Frontiera di Trieste ha sgominato una organizzazione criminale che rubava furgoni in Italia per trasportarli in Ucraina. Il bilancio dell’operazione, denominata “Sprinter” e conclusa nei giorni scorsi in collaborazione anche con la polizia slovena, è di 10 cittadini ucraini arrestati e 5 denunciati a piede libero per reati contro il patrimonio e di 8 furgoni Mercedes Sprinter sequestrati.

Le indagini, durate quasi un anno e coordinate dal pm Federico Frezza, hanno smantellato un’organizzazione criminale dedita al furto e al riciclaggio di veicoli vari, in particolare di furgoni Mercedes Sprinter. La banda, composta da cittadini ucraini e alcuni moldavi, colpiva nel Nord Italia, prevalentemente nell’hinterland milanese e bresciano.
I veicoli rubati venivano trasportati in Ucraina da persone appositamente reclutate che uscivano dall’Italia attraverso il confine italo-sloveno delle province di Trieste e Gorizia. Una volta arrivati a destinazione, i veicoli venivano immatricolati oppure smontati per ricavare pezzi di ricambio.

Lascia un commento