Botti di Capodanno, numerosi feriti in Calabria tranne che a Cosenza

74

Sono ventidue le persone rimaste ferite in Calabria durante i festeggiamenti per il nuovo anno a causa dei botti e di proiettili vaganti. Il maggior numero di feriti sono stati registrati in provincia di Reggio Calabria (9 feriti) e Catanzaro (8 feriti). A Crotone un ragazzo di 10 anni si è presentato al pronto soccorso dell’ospedale perché è rimasto lievemente ferito ad una gamba da un proiettile vagante sparato durante i festeggiamenti di Capodanno.

E’ stata rispettata l’ordinanza del sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, con la quale veniva vietato l’utilizzo di botti durante i festeggiamenti per il nuovo anno. Nella città di Cosenza, infatti, proprio in virtù dell’ordinanza quest’anno non si sono verificati feriti a causa dell’utilizzo di ordigni pirotecnici. Durante la notte nel capoluogo sono stati effettuati controlli da parte delle forze dell’ordine affinché venisse rispettata l’ordinanza emessa dal sindaco Occhiuto.