Riccardo Muti incanta Napoli per una sera

Sensazionale prima della Messa di Requiem di Verdi diretta da Riccardo Muti al teatro di San Carlo di Napoli, evento simbolico alla chiusura dell’anno dei festeggiamenti dell’Unità d’Italia, serata di gala come e più di una apertura di stagione, che vede tra gli ospiti d’onore anche Roberto Benigni e Nicoletta Braschi.

Presenti tutti e quattro i ministri annunciati, Anna Maria Cancellieri, Paola Severino , Lorenzo Ornaghi e Filippo Patroni Griffi, il neo consigliere del cda della Fondazione Riccardo Villari, Gianni Letta, il senatore Antonio D’Alì, il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, il cardinale Crescenzio Sepe, il prefetto Andrea De Martino, e ancora l’assessore alla Cultura della Regione Campania Caterina Miraglia, Maurizio Maddaloni, presidente della Camera di commercio di Napoli e neo vice presidente della fondazione San Carlo, Andrea Patroni Griffi, anche lui da oggi nel cda, Cesare Romiti, Roberto Bolle, Gabriele Galateri di Genola con Evelina Christillin, Antonio e Marilù D’Amato, Roberta Lubich e Giovanna Melandri. Alcuni ospiti ne hanno approfittato per visitare anche il museo del teatro, il Memus di recente apertura.

Il presidente della regione Caldoro ha tenuto a sottolineare che “viviamo una fase delicata ma la Campania ha le risorse per superarla. Puntare sulla cultura è essenziale per la ripresa e la crescita. Il maestro Muti con la sua presenza e il suo impegno conferma che questa scommessa può essere vinta”. “Il Lirico – conclude Caldoro – ha un ruolo nel panorama internazionale e deve continuare a migliorare con il lavoro e l’aiuto di tutti, a partire dal suo pubblico”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin