Prostitute romene in riva allo Stretto 18 arresti

Sgominata un’organizzazione dedita all’induzione, sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. I carabinieri di Reggio Calabria stanno hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 18 persone accusate. L’attività dei militari ha permesso di disarticolare diversi gruppi che operavano nella città di Reggio, avviando e gestendo alla prostituzione in strada giovani donne provenienti dall’est Europa, in particolare dalla Romania. E’ stata ricostruita anche la composizione dei gruppi criminali e le singole responsabilità: capi, promotori ed associati.

Il meretricio era esercitato in pieno centro, in particolare sul lungomare e nelle aree limitrofe. I gruppi criminali avevano articolazioni anche in Inghilterra e Sicilia. Le donne erano condotte in Italia da cittadine della Romania; l’organizzazione provvedeva ad alloggio e spostamenti da e per il luogo di lavoro. Nell’ambito dell’indagine sono contestate singole ipotesi di violenza sessuale ed estorsione ai danni delle prostitute.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin