Disoccupato vibonese minaccia di darsi fuoco

Attimi di terrore nell’ufficio del lavoro di Vibo Valentia dove un uomo di 59 anni, G. S., disoccupato, dopo essersi introdotto nell’ufficio del direttore, si è cosparso di benzina e con un accendino in mano minacciava di darsi fuoco.

A risolvere la situazione i Carabinieri della radiomobile della Compagnia di Vibo Valentia, diretti dal maresciallo Ciro Russo, i quali, arrivati sul posto, hanno colto di sorpresa l’uomo strappandogli dalle mani una bottiglia piena di carburante e due accendini, facendo ritornare la calma.

I motivi per cui l’uomo è arrivato a tale stato gesto sono legati, oltre alle disagiate questioni ecomiche, al fatto che la moglie dell’uomo, è stata messa in mobilità dal Comune di Vibo Valentia. Essendo rimasta senza lavoro e senza pensione, aveva fatto domanda per essere riammessa in servizio senza ricevere risposta. Da qui il disperato gesto.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin