Polia, il benzinaio attentatore dilaniato da una bomba carta

Un giovane di 27 anni G.S, addetto distributore benzina è rimasto gravemete ferito da una bomba carta che portava addosso e che gli sarebbe esplosa nelle mani. Ricoverato all’ospedale di Vibo Valentia, è stato subito trasferito poi al Cardarelli di Napoli. Il fatto è avvenuto a Polia, un comune del vibonese ieri notte nel bosco denominato “Falla’”. Secondo quanto appreso dalla polizia che sta indagando sotto la guida del vice capo della mobile Emanuele Rodonò, il giovane era a bordo di un’auto con altri due amici. Giunti nei pressi del bosco, ha chiesto di scendere. Ad un tratto i due hanno avvertito un botto poco distante. Avvicinatisi hanno trovato il giovane gravemente ferito. Non si conoscono le motivazioni, si sa soltanto che il giovane si trova al Cardarelli con la riserva della progonosi e con in più una denuncia per porto illegale di esplosivo.
Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin