Pizzo, il lido con 70 kg di pesce mal conservato

Massima attenzione per chi è in vacanza a cosa vi servono in tavola. Da due giorni a Pizzo in Calabria i militari sono all’opera per la garanzia dei vacanzieri contro chi “attenta” alla loro salute pur di guadagnare. Settanta chili di pesce sono stati sequestrati dai carabinieri in un camping di Pizzo il cui titolare è stato multato. Il pesce, del valore di diverse centinaia di euro, era conservato senza la minima indicazione della data di scadenza, rendendone di fatto impossibile accertare la genuinità. I carabinieri hanno chiesto l’intervento del personale dell’azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia che ha accertato la non idoneità al consumo degli alimenti.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin