Venezia, robot portavivande investe l’infermiera lei chiede i danni

Un’infermiera dell’Ospedale all’Angelo di Mestre, investita da un robot portavivande, ha chiesto all’Asl di Venezia danni per 25 mila euro. Il robot, in uso nel reparto pediatria, e’ una macchina alta 2 metri per 350 chili di peso, 600 a pieno carico; pare non sia programmato per fermarsi in caso di urto. Cosi’ non si e’ fermato quando e’ passato sul piede della donna: contusioni e schiacciamento delle dita del piede destro. La segnaletica di allerta sarebbe apparsa solo dopo l’incidente.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin