Cortina d’Ampezzo, il rocciatore Andrea Rossocci muore sulla Torre Grande

645

Stava completando l’ultimo tiro della Via delle guide sulla Cima ovest della Torre Grande, quando e’ precipitato per 30 metri, finendo su una cengia sottostante. E’ morto cosi’ oggi uno scalatore genovese, Andrea Rossocci, 49 anni. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo, dopo essersi ancorato, sarebbe salito per 15 metri lungo un percorso errato, finche’ un blocco di roccia non ha ceduto, facendolo volare. All’incidente hanno assistito impotenti decine di turisti.