Lucca, ancora sotto i riflettori dopo Rai e Bbc arriva la tv canadese

Lucca di nuovo sotto i riflettori della televisione. Per al quarta volta, questa estate, una troupe televisiva si interessa alla nostra città e al suo stile di vita: dopo che le telecamere di Rai 2 in giugno sono sbarcate in città per una rubrica di “Costume e Società” del TG nazionale, dopo che una troupe della britannica BBC ha scelto il centro storico di Lucca per ambientare uno dei suoi programmi di punta, Top Gear,  e dopo lo sbarco della tv nazionale giapponese NHK che ha girato un documentario di 50 minuti sulla città e sul suo stile di vita è la volta del piccolo schermo canadese. La produzione si chiama JV Productions ed è Canadese. La JV Productions è sbarcata in città nel week end operando per l’emittente HGTV Canadese allo scopo di mostrare quale sia lo stile di vita che si conduce nella nostra città, dando vita ad una specie di “fiction” che ha per protagonisti persone normali nel loro vivere quotidiano. “Lucca – piega l’assessore al Turismo Moreno  Bruni – è stata scelta ancora una volta come città modello di uno stile di vita  a misura umana, è questo ad attrarre in particolare l’attenzioni delle televisioni nazionali e internazionali. Ancora una volta, attraverso l’assistenza di Itinera, il Comune ha garantito la massima assistenza alle riprese, infatti abbiamo avuto dimostrazione del grande ritorno, dal punto di vista turistico, nell’ospitare nella nostra città questo tipo di produzioni”. Luca è stata scelta fra le città della Toscana come la più vivibile e la produzione ha voluto girare alcune scene in Piazza Anfiteatro, reputato uno dei monumenti simbolo della città. Proprio per l’argomento trattato, ovvero lo stile di vita, il programma si riferisce ad un bacino di utenza medi alto. “Quello del Nord America è un settore di turismo verso il quale stiamo lavorando con interesse – sottolinea ancora Moreno Bruni –. L’anno scorso ci siamo accentrati in particolare a promuovere Lucca in Nord Europa e in Francia con un ritorno di presenze, in questo 2011 impressionante proprio da questi paesi, in questo 2011 ci stiamo muovendo anche verso la Germania e altri paesi esteri, in modo da tornare ad incrementare presenza da paesi che in questo momento sono meno presenti nella nostra città in numero di visitatori”. Dopo due giorni intensi di lavoro la tv canadese ha lasciato la nostra città assicurando che la docu-fiction andrà in onda nella prossima stagione autunnale.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin