Napoli, forti disagi alla stazione e ritardi sia per i treni in partenza che quelli in arrivo

Un’altra domenica d’inferno. Questa volta la causa un guasto dei cavi che conducono l’elettricità. L’avaria – rende noto Trenitalia –  è avvenuto alle ore 15:55, quando un convoglio vuoto, in uscita dall’impianto di manutenzione, nel piazzale della stazione di Napoli Centrale, “ha danneggiato il sistema di alimentazione della trazione elettrica disalimentando i binari dal 9 al 25. I treni dell’ Alta velocità, instradati via Formia viaggiano – afferma Trenitalia – con oltre un’ora di ritardo, quelli instradati via Caserta con un ritardo di circa 30 minuti. I treni in transito diretti a Salerno sono instradati via Napoli-Piazza Garibaldi. Migliaia di passeggeri sono bloccati in stazione. Alle ore 18:25, preso d’assalto dai viaggiatori, è partito il treno alta velocità Napoli-Milano delle ore 16:50. Sul treno, stipati ed in piedi, ci sono anche passeggeri che non hanno potuto prendere i treni regionali, ancora fermi. Il convoglio è stato letteralmente preso d’assalto dai passeggeri in attesa su altri treni, non appena dagli altoparlanti è stato comunicato che stava per partire.  Il treno “Frecciarossa” delle ore 18:50, diretto a Bologna, via Roma, è partito alle ore 19:25, con circa 600 passeggeri a bordo, che lo hanno preso d’ assalto. Tantissime le lamentele dei viaggiatori, molti dei quali rischiano di perdere coincidenze non solo ferroviarie ma anche aeree a Fiumicino. Emblematico il caso di una donna austriaca, che non è riuscita per un soffio a salire sull’Eurostar in partenza. “Domani è il mio primo giorno di lavoro a Vienna, come faccio a dire che sono rimasta bloccata a Napoli?” si disperava sul marciapiede del binario. Il convoglio procede a velocità moderata, probabilmente in considerazione del sovraccarico di passeggeri a bordo. Il guasto alla linea aerea a Napoli Centrale, provocato dal deragliamento del treno 9515 “Frecciargento” a Gianturco, ingresso della stazione sarebbe dovuto ad un problema tecnico e non ad un errore umano. I binari 1-8 della Stazione centrale non sono interessati dal guasto, per cui è stato possibile fare partire, alle ore 18:25 il treno Tav Napoli-Milano delle ore 16:50. I treni vengono incamminati per Villa Literno e non per Aversa. Trenitalia sta cercando anche di utilizzare la stazione di Piazza Garibaldi, sottostante a Napoli Centrale, che dispone di quattro binari e non è interessata dal guasto. I tecnici di Trenitalia stanno lavorando per cercare di ripristinare la linea aerea.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin