Concluse le manifestazioni per la Festa della Gente di Mare in onore di San Francesco di Paola

Si sono svolte, nei giorni scorsi, le manifestazioni per la 18° Festa della gente di mare che per l’edizione 2011 hanno interessato le location di Vibo Marina, Pizzo e Francavilla Angitola.  Uno dei momenti principali della festa è stata l’accoglienza ufficiale, presso il molo del porto di Vibo Marina, del pattugliatore d’altura “Luigi Dattilo”- CP 903, sotto il comando di Francesco Bove. Per l’occasione era presente alla cerimonia la signora Carlotta Dattilo, figlia di  Luigi, Medaglia d’argento al Valor di Marina e madrina della nave al momento del varo. Hanno fatto gli onori di casa il capitano di fregata, Luigi Piccioli, comandante  della Capitaneria di Porto di Vibo Marina, la sua vice Romanazzi, il  comandante  Domenico Malerba, della Guardia Costiera di Pizzo, il  comandante Fausto De Caria, della Guardia Costiera di Amantea. Graditissimo ospite Giuseppe Galdoporpora, responsabile della confraternita di Benincasa di Vietri sul Mare, luogo dove è custodita  la Sacra Reliquia della “Salvietta” di San   Francesco da Paola. Presenti alla cerimonia il tenente colonnello  della Guardia di Finanza, Giovanni Legato; una  delegazione  del Comune di Francavilla Angitola con il sindaco Carmelo Nobile, il vice sindaco, Antonella Bartucca e l’assessore Angelo Curcio e una folta delegazione dell’Associazione Marinai di Pizzo. Commovente il momento della consegna di un prezioso mosaico artistico raffigurante la “Nave Luigi Dattilo messa  sotto la protezione di San Francesco di Paola” e realizzato dai giovani della cooperativa “La Voce del Silenzio” di Pizzo diretta  da Adriana Maccarrone . Un gruppo  di giovani  della cooperativa, guidato  da Francesco La Torre, direttore  del centro di riabilitazione psichiatrica di Pizzo, ha  proceduto  alla consegna  del mosaico nelle mani del comandante Bove, dopo la benedizione da parte del  parroco  di Vibo Marina, Saverio Di Bella. Il giorno successivo si è svolta la tanto attesa e tradizionale traversata, da Marina di Pizzo al Lido Colamaio 2, a bordo di barconi, gommoni e  motovedette scortati dalla nave “Luigi Dattilo”. Filippo  Di Francia , parroco di Pizzo Marina, ha benedetto la statua di San Francesco e la  “Barchetta” a bordo dei barconi. Alla traversata hanno partecipato  anche alcuni devoti calabro-australiani provenienti da Melbourne, luogo dove il santo paolano è molto venerato. Durante la traversata una doverosa sosta in ricordo del giovane subacqueo napitino, Giorgio Stingi,  tragicamente scomparso proprio in quel tratto di mare. Allo sbarco è stata  pronunciata la preghiera del marinaio con la benedizione e il lancio in mare di una corona d’alloro in onore di tutti i caduti. A Olivara di Francavilla Angitola, presso il viadotto di San Francesco di Paola, sono stati consegnati riconoscimenti  a Lucrezia  Galati da Sant’Onofrio e a Concetta Ciliberti Pungitore di Francavilla Angitola e al termine della cerimonia sono stati conferiti i Crest commemorativi realizzati dall’artista Giuseppe Farina. La “Festa della Gente di Mare ” organizzata , grazie all’impegno di Vincenzo Davoli, Gianfranco Schiavone e Giuseppe Pungitore, curatori del sito internet www.francavillaangitola.com, di Giovanni Bianco, e Emanuele Stillitani, della Proloco di Pizzo, di Franco Di Leo del Centro Italiano Protezione Civile di Pizzo, di Francesco La Torre , responsabile del reparto di Riabilitazione Psichiatrica di Pizzo, di Adriana Maccarrone, presidente della Cooperativa Sociale “La Voce del Silenzio” Onlus di Pizzo, con il sostegno del Vescovo di Mileto, dei Padri Minimi e del clero diocesano, di varie associazioni di volontariato e protezione civile e con la collaborazione della Guardia Costiera, enti e autorità civili e religiose, risulta essere, secondo gli organizzatori, la più importante festa della gente di mare organizzata in Italia.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin