Il Prefetto Luisa Latella donna dell’anno 2011

Giovedi  sera, a Dinami nel Vibonese, al termine del convegno su “I giovani alla politica: la casa brucia ?”, presenti, tra gli altri, le massime autorità della provincia, il sindaco Francesco Cavallaro, a nome della civica amministrazione, consegnerà al Prefetto di Vibo Valentia, Luisa Latella, il Premio speciale “Donna dell’Anno 2011”. “Il Prefetto   di Vibo Valentia – ha dichiarato il sindaco Franco Cavallaro – si è reso protagonista di una serie di iniziative che hanno aiutato la società vibonese a superare momenti di forte disagio e difficoltà. Credo che la popolazione della provincia  vibonese le sia riconoscente per  aver risposto con la più piena adesione ad ogni iniziativa socio culturale e di promozione verso una migliore vivibilità ambientale, dimostrando vicinanza verso i più deboli  ed i più  indifesi, ascoltando i lavoratori alle prese con gli innumerevoli problemi di tutti i giorni, assicurando fiducia e speranza all’avvenire di una società alle prese con forti problemi di  illegalità e trasparenza. In particolare si è distinta nella strenua lotta alla criminalità organizzata esercitando il più severo controllo sulle attività non regolari.
La sua azione, in perfetta condivisione con le più alte cariche e autorità dello Stato, ha permesso il rispetto delle regole e diffuso la certezza che l’azione dello Stato sarà sempre più vicina alla gente”.

Un pensiero riguardo “Il Prefetto Luisa Latella donna dell’anno 2011

  • 19 luglio 2011 in 15:08
    Permalink

    Non ho apprezzato tutte queste “azioni concrete”, ma, di sicuro, il suo “presenzialismo” assiduo a diverse manifestazioni in cui ha ripetuto, quasi a convincere più se stessa che i Cittadini, che lo “stato” c’era e che eravamo noi Cittadini a fare poco o niente per godere dei ns Diritti: tante parole, ma…..scarse azioni !!
    Ancora sono in attesa di risposte alle mie, precise, osservazioni e contestazioni, proprio relative alla “assenza” delle istituzioni nel ns Territorio: non servono i “buoni propositi”, NOI CHE CERCHIAMO, CONTRO TUTTO E TUTTI, DI FARE IL NS DOVERE, VOGLIAMO I FATTI, PRETENDIAMO I NS DIRITTI CHE, OGGI, NON RIUSCIAMO AD OTTENERE !! Di parole ne abbiamo ascoltate tante, di “passerelle” istituzionali, e di “politicanti”, ne abbiamo viste tante, di promesse mancate ne abbiamo ricevute a bizzeffe: sarebbe ora di constatare…..le azioni concrete che diano seguito ai “proclami” !!
    E, poi, ribadisco, come ho già avuto modo di esprimere pubblicamente, NON RIESCO A CAPIRE PERCHE’, NELLA NS AMARA TERRA, SI CONTINUI A PREMIARE CHI, SEMPLICEMENTE, NON HA FATTO ALTRO CHE……..IL PROPRIO DOVERE: forse, perchè è l’eccezione !!??

I commenti sono chiusi