Tolentino, l’esperienza dei 119 atleti stranieri alle olimpiadi maceratesi

“Un’esperienza straordinaria, quasi una riscoperta delle nostre radici”. Questo il quasi unanime commento dei 119 rappresentanti delle 6 delegazioni estere che stanno partecipando, in questi giorni, alle Olimpiadi della Provincia di Macerata. Provengono, come noto, da Argentina, Brasile, Canada, Stati Uniti d’America, Svizzera e Venezuela e sono giunti in Italia grazie al fattivo interessamento del Coni grazie ai delegati presenti nei vari Paesi. “Siamo, dicono i portavoce della comunità in Argentina, il più importante gruppo etnico del nostro Stato e molti di noi provengono proprio dal maceratese, in particolare da Recanati, Potenza Picena e Civitanova Marche.  Non abbiamo mai visto tante colline”… e c’è da comprenderli visto il paesaggio argentino per gran parte costituito da pampas. “Stiamo scoprendo posti bellissimi, rimarcano gli statunitensi. Abbiamo già visitato Tolentino e Matelica, andremo presto ad Urbino al Museo Regionale e purtroppo poi venerdì saremo costretti a partire”. Dal lato sportivo sono impegnati nel nuoto e nell’atletica leggera ed hanno messo in mostra alcuni atleti di grandissimo spessore, su tutti probabilmente un velocista canadese di cui sentiremo presto parlare. Il loro entusiasmo ha contagiato lo Stadio Helvia Recina che è sembrato, più che mai, variopinto, davvero multietnico con un mix di lingue diverse. “Una scelta azzeccata, ha detto il presidente provinciale del Coni Giuseppe Illuminati. Avevo già visionato alcuni di loro durante una manifestazione ad Imperia ed ero rimasto impressionato delle loro qualità sportive ma soprattutto umane.” “Sarebbe da venirci a vivere, sospira un velocista brasiliano. I posti sono splendidi, le ragazze carine, il cibo è ottimo…” come dire cosa volere di più. Intanto il programma olimpico va avanti: sono partite nuove discipline come le bocce under 23, l’hockey su prato a Mogliano ed il ciclismo con le categorie promozionali fuori strada presso il Parco Isola d’Istria. Gli allievi del calcio e del calcio a 5 disputeranno le finali rispettivamente al “Della Vittoria” ed allo “Sticchi”: di fronte Cingoli-Macerata e Montefano-Macerata.

Luca D’InnocenzoLa Scansione.net

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin