Fiat, sforzo del neo sindaco Fassino. E il presidente Cota cosa fa?

“Purtroppo continuiamo a rincorrere le dichiarazioni di Sergio Marchionne, adesso addirittura le traduzioni non fedeli rispetto alle affermazioni originali, per comprendere quali siano le intenzioni della Fiat in Italia, e in particolare quale sarà il ruolo giocato da Torino. Apprezziamo lo sforzo del neosindaco Fassino che ha deciso di incalzare subito l’azienda. Vorremmo lo facesse anche il presidente della Regione, Roberto Cota, abbandonando la veste di supporter “a prescindere” dalle scelte aziendali. Ricordiamo anche noi che i contenuti del piano Fabbrica Italia sono del tutto incerti rispetto agli investimenti nel nostro Paese. L’unica chiarezza è stata finora l’adozione proprio di quegli “atti unilaterali” nelle relazioni sindacali, che Piero Fassino  oggi dichiara vorrebbe fossero scongiurati. Speriamo  in un cambio di orientamento che  riconosca le posizioni di tutte le parti, anche di coloro che finora sono stati messi nell’angolo dell’ideologia ormai desueta”. Lo scrive in una nota il consigliere regionale piemontese Monica Cerutti, Sinistra Ecologia Libertà.

9 su 10 da parte di 34 recensori Fiat, sforzo del neo sindaco Fassino. E il presidente Cota cosa fa? Fiat, sforzo del neo sindaco Fassino. E il presidente Cota cosa fa? ultima modifica: 2011-06-05T17:21:07+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0