Berlino, 1600 contagiati dal batterio killer

il batterio killer

La variante di E.Coli trovata nei pazienti tedeschi contagiati “non è stata mai vista prima in un focolaio di infezione”. Esperti cinesi che hanno analizzato i geni del ceppo di Escherichia Coli tedesco affermano che il gruppo “è nuovo ed altamente tossico”. Anche in Francia si diffonde l’allarme: i primi risultati dell’autopsia sull’uomo morto a Saint-Diè, nella Francia orientale, dopo aver mangiato un panino con insalata e pomodori, “non hanno per ora consentito di individuare la causa del decesso”. Lo ha riferito il sostituto procuratore di Epinal, Jean Richert, incaricato delle indagini preliminari sulla vicenda. “Per il momento – ha precisato – non abbiamo alcuna ragione di credere che si tratti del batterio killer che imperversa in Germania, ma non siamo nemmeno in grado di escluderlo”. L’unica cosa certa, ha sottolineato, è che la morte non è dovuta né a cause traumatiche, come un infarto o un ictus, nè ad anomalie fisiche, e che non è stata procurata da terzi.  In Europa i casi al momento accertati sono oltre 1600.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin