Il Pd stravince nel Lazio della Polverini

Un ko per il Governatore del Lazio Renata Polverini. Una vittoria per il Presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti. La Polverini perde le sfide di Terracina e Sora dove c’era in lizza una lista vicina al presidente della Regione Lazio. Una sconfitta anche per il sindaco di Roma Gianni Alemanno, che aveva deciso di non sostenere la lista del candidato vicina al Popolo della libertà per appoggiare quella vicina al governatore laziale. Nel centro pontino ha vinto, infatti, con il 52,8 per cento il candidato del Pdl Nicola Procaccini, vicino al ministro della Gioventù, Giorgia Meloni e al deputato Fabio Rampelli. Il candidato sostenuto dalla lista Città Nuove, Gianfranco Sciscione, a differenza di Procaccini ha confermato e anche superato i voti raccolti al primo turno fermandosi al 47,11 per cento. Una performance che però non è servita a ribaltare il risultato del primo turno. Sconfitta per Città Nuove anche a Sora: qui il candidato del Pdl, Ernesto Tersigni, ha incassato un 54,55 per cento contro il 45,44 per cento registrato dal candidato sostenuto da Città Nuove, Enzo Di Stefano. A differenza di Terracina, qui Tersigni è riuscito a superare il risultato registrato due settimane fa per il primo turno, raccogliendo voti anche tra gli sconfitti del 15 e 16 maggio. Terminano qui, però, le buon notizie per il centrodestra nel Lazio. Nei quattro Comuni della Provincia di Roma – Ariccia, Genzano, Mentana e Pomezia – e nei restanti Comuni del frusinate – Alatri e Cassino – ha vinto il centrosinistra. Nell’hinterland capitolino sono stati confermati dati registrati nel primo turno. Ad Ariccia Emilio Cianfanelli siederà per la quarta volta sulla poltrona di sindaco. Una vittoria sul filo di lana: tra Cianfanelli e il candidato di centrodestra Roberto di Felice passano appena 32 voti. Un’inezia che però ha fatto la differenza. A Genzano, dove si consumava uno scontro interno al centrosinistra, ha vinto Flavio Gabbarini, ex vicesindaco della giunta guidata dallo sconfitto Enzo Ercolani. Qui i voti di scarto erano 67 su un totale di oltre undicimila votanti. A Mentana ha vinto con il 55,5 per cento Altiero Lodi, sostenuto da Idv, Lista Civica-Altiero Lodi sindaco, Pd, Udc che ha ribaltato i pronostici grazie ai voti ricevuti dalla candidata di sinistra Adelaide Rotolo. Non ce l’ha fatta, invece, Mario Lettieri Barbato (44,49 per cento), che con il sostengo di Pdl, La Destra e Lista Civica-Libera Gente non è riuscito a confermare il seppur buono risultato del primo turno. A Pomezia Enrico De Fusco, con il 60,54 per cento, resta sindaco per un secondo mandato. Lo sconfitto, con il 39,45 per cento, è l’ex consigliere regionale Luigi Celori, che con i voti di Pdl, La Destra e Nuovo Psi ha incassato 39,45 per cento. Ad Alatri il nuovo sindaco è Giuseppe Morini. Il candidato di centrosinistra ha avuto la meglio su Costantino Magliocca. Morini, sostenuto da Pd, Idv, Psi e da tre liste civiche ha raccolto il 53,32 per cento. Mentre Magliocca, sostenuto da Pdl, La Destra e da due liste civiche, ha raccolto il 46,67 per cento dei voti. Giuseppe Golini Petrarcone è invece il sindaco di Cassino. Sostenuto da una coalizione di centrosinistra composta dalla civica “I Democratici”, Idv, Sel, Rif.Com., ha raccolto il 58,35 per cento. Carmelo Geremia Palombo, sostenuto da Pdl, Adc, La Destra e da otto liste civiche ha raccolto il 41,64 per cento.
9 su 10 da parte di 34 recensori Il Pd stravince nel Lazio della Polverini Il Pd stravince nel Lazio della Polverini ultima modifica: 2011-05-31T05:59:47+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0