Corso Antincendio: formazione del personale e prevenzione dei rischi

259

Il corso antincendio è molto importante per garantire al personale lavorativo nozioni di notevole rilevanza in materia di sicurezza. Si tratta di un insieme di lezioni grazie alle quali è possibile monitorare ogni emergenza in caso di incendi.

Ciascuna figura può imparare ad attivare le procedure di evacuazione, utilizzare al meglio gli estintori nei casi necessari e attuare qualsiasi misura necessaria per effettuare salvataggi rapidi e immediati, riducendo al minimo qualsiasi forma di pericolo.

Un corso antincendio deve essere effettuato dai lavoratori addetti alla squadra d’emergenza, ma si rivela utile in generale per ogni profilo professionale.

Il datore di lavoro, in base al Decreto Legge 81 del 2008, è tenuto a designare uno o più dipendenti o collaboratori che devono occuparsi della prevenzione degli incendi e delle eventuali emergenze in merito. Anche il datore di lavoro stesso può occuparsi di un ruolo simile, salvo alcune circostanze particolari.

Il corso ha una durata che varia a seconda delle condizioni di rischio sul posto di lavoro, seguendo alcuni criteri ben definiti. Per le aree a basso rischio, le lezioni durano a partire da quattro ore, che diventano otto per il rischio medio e sedici per quello alto.

Quando deve scegliere l’addetto responsabile alla sicurezza in caso di incendio, il datore di lavoro deve tenere in considerazione le dimensioni e i rischi dell’azienda e le attitudini degli uomini a sua disposizione.

Quindi, verifica quanti sono gli addetti considerati necessari chiedendo aiuto anche al SPP, ossia al servizio di prevenzione e protezione.

Cosa sapere ancora sul corso antincendio

Come detto in precedenza, il corso antincendio ha una durata variabile a seconda di fattori di rischio antincendio all’interno della sede aziendale.

Tale parametro non coincide con i rischi collegati alla sicurezza aziendale, così come è ben differente rispetto alle misure da attuare in merito al primo soccorso.

Il tasso di rischio della sicurezza aziendale viene basato sui codici Ateco, che sono sequenze di numeri basate sulle tipologie di realtà aziendali in circolazione.

Per quanto riguarda il primo soccorso e i tre relativi gruppi, ci si deve appellare all’indice tariffario dell’Inail e al tipo di attività aziendale.

Un corso antincendio inizia con una fase teorica che racchiude le cause degli incendi, varie nozioni basilari, lezioni sugli estintori e regole in merito alle misure da attuare in materia di prevenzione.

Quindi, si prosegue con una serie di moduli pratici, che raccolgono simulazioni ed esercitazioni di incendi e servono ad accertare il livello di apprendimento delle figure che sono in via di formazione.

Il personale viene addestrato tramite situazioni corrispondenti alla realtà dei fatti e sperimenta le procedure per gestire al meglio qualsiasi emergenza antincendio.

Nel giro di alcune lezioni, coloro che prendono parte al corso devono acquisire una perfetta padronanza degli estintori e degli idranti.

L’azienda deve poter mettere a disposizione dei discenti una sede adeguata ai corsi da sostenere, con vari locali al coperto in situazioni di cattivo tempo e tutti i presidi essenziali per lezioni senza problemi pratici. Il corso non viene generalmente sostenuto a distanza.

Il corso antincendio si rivela, quindi, come un sistema essenziale per formare profili in grado di intervenire in maniera adeguata e tempestiva in caso di emergenze così imminenti.

Ciascun addetto viene preparato a dovere al fine di attuare ogni misura necessaria in situazioni complicate.

Fonte delle informazioni: https://www.sicuringegneria.com/corso-antincendio