Alla Tresinaro Secchia 3 nuovi project manager

297

Prosegue l’accelerazione dell’Unione Tresinaro Secchia sul fronte della transizione al digitale e dell’innovazione. Dopo aver avviato numerosi servizi telematici e sperimentato con successo durante i mesi più duri della pandemia le metodologie del lavoro “agile”, l’impegno dell’Unione sta proseguendo con ulteriori investimenti sulle competenze interne, orientando la formazione al project management. In particolare l’area “application” del Servizio informatico associato (SIA) può ora contare su tre nuovi project manager – Teresa Algeri, Corinne La Magna ed Alberto Reverberi – che potranno apportare un sostanzioso contributo guidando i processi di innovazione nell’ambito della digitalizzazione. Tre figure altamente specializzate, che hanno acquisito la certificazione dell’Istituto italiano di Project management (ISIPM), grazie alle quali il responsabile della Transizione digitale dell’Unione Cristian Manfredini – che effettua il coordinamento strategico dello sviluppo dei sistemi informativi attraverso tavoli di lavoro partecipati dai responsabili dei Comuni – potrà puntare agli ambiziosi obiettivi del PNRR incentrati nel produrre servizi ai cittadini sempre più efficienti e fruibili.

“Si tratta di una ulteriore, grande spinta verso una concreta innovazione della nostra pubblica amministrazione, attingendo alle migliori pratiche del mondo privato – sottolinea il presidente dell’Unione, Matteo Nasciuti – Penso ad esempio alla diffusione di piattaforme e tecnologie che sempre più mettono al centro l’esperienza del cittadino, ponendo l’attenzione sulla qualità dei servizi offerti e sulla soddisfazione che ne deriva, senza dimenticare mai i temi della tutela dei dati e dell’inclusività”.

Già oggi sono diversi i servizi online che il SIA dell’Unione Tresinaro Secchia garantisce ai cittadini, attraverso l’approdo di tutti i Comuni (Baiso, Casalgrande, Castellarano, Rubiera, Scandiano e Viano) all’app dei servizi pubblici IO che permette di pagare le rette e le tariffe di numerosi servizi erogati: nidi dell’infanzia, mensa e trasporto scolastici, centri estivi. Grazie alla piattaforma telematica predisposta sempre dal Servizio informatico associato è inoltre possibile partecipare a bandi e a concorsi o inoltrare domande di contributo.

“Grazie anche ai tre project manager potremo implementare ulteriormente i servizi pensati e progettati per rispondere a bisogni, vecchi e nuovi, dei cittadini, delle famiglie, di partner pubblici e privati, della comunità, ma migliorare anche il nostro lavoro e quelli dei dipendenti comunali – spiega il direttore generale dell’Unione, Federica Manenti – Con un approccio tecnico, progettuale e gestionale puntiamo insomma a consegnare in tempi brevi al “cliente”, siano i Comuni associati o gli stessi cittadini, servizi efficienti e di qualità, contribuendo anche a rafforzare la fiducia tra cittadinanza e istituzioni”.