Tragedia nel quartiere di Itaewon, zona della movida di Seul: 151 morti, 150 feriti

228

I festeggiamenti di Halloween a Seul si sono trasformati in tragedia. Almeno 151 persone sono morte e 150 sono rimaste ferite nella calca creatasi nel quartiere di Itaewon, dove migliaia di persone si erano radunate nella zona della movida della capitale della Corea del Sud. A scatenare il caos potrebbe essere stata la presenza di una celebrità in un locale della zona, dove i giovani avrebbero iniziato a precipitarsi finendo per travolgersi a vicenda.

All’incirca 50 persone hanno avuto un arresto cardiaco e almeno 81 persone hanno chiamato il numero per le emergenze dichiarando di avere difficoltà respiratorie. Le persone colpite dal malore si trovavano nel quartiere di Itaewon. Le autorità stimano che nella zona si trovassero 100 mila persone. Adun certo punto qualcosa ha scatenato il panico e centinaia di persone sono rimaste schiacciate. Era un sabato sera di festa.

Oltre 140 ambulanze sono state inviate sul posto ma per moltissimi non c’è stato nulla da fare: più di 400 soccorritori, provenienti da tutto il Paese, sono stati schierati in strada per curare i feriti. Il governo metropolitano di Seul nel frattempo emetteva messaggi di emergenza esortando le persone nella zona a tornare rapidamente a casa. Le foto diffuse mostrano centinaia di persone distese in strada, con i soccorritori che praticano massaggi cardiaci, mentre la polizia tiene a bada la folla con cordoni di sicurezza.

Il presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol ha subito convocato una riunione d’emergenza per una delle più gravi tragedie nazionali del suo Paese. “La priorità assoluta è il trasporto e il salvataggio dei pazienti e la fornitura di cure mediche tempestive alle persone colpite”, ha dichiarato Yoon. Il sindaco di Seul Oh Se-hoon, che era in visita in Europa, ha deciso di tornare in città.