Barletta. I ragazzi della media “Baldacchini – Manzoni” a lezione di legalità dai Carabinieri

228

I ragazzi della scuola media “Baldacchini – Manzoni” di Barletta, nell’ambito del progetto di diffusione della cultura della legalità, hanno avuto la possibilità di toccare con mano la realtà quotidiana dell’Arma dei Carabinieri. A lezione di legalità ma questa volta non sui banchi di scuola, ma “a casa” di chi ogni giorno lavoraconcretamente per la sicurezza e il rispetto delle leggi. Per i ragazzi della Scuola secondaria di primogrado “Baldacchini – Manzoni” di Barletta il percorso della “cultura della legalità”, già intrapreso negli anni tra i banchi di scuola e frutto della proficua collaborazione tra Arma dei Carabinieri e istituti scolastici della BAT, è stato ulteriormente valorizzato con la possibilitàdi vivere, per qualche ora, la realtà quotidiana dell’Arma.

Nell’ambito delle iniziative proposte dall’Arma per promuovere la cultura della legalità, sono state aperte le porte della Caserma della Compagnia Carabinieri di Barletta. Gli alunni, insieme ai propri docenti, sono stati accolti dal Comandante della Compagnia, dal Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile e dal Comandante di Stazione che, dopo un breve inquadramento storico, li hanno accompagnatitra gli uffici della Stazione Carabinieri, dove hanno toccato con mano i momenti di incontro tra il cittadino e i Carabinieri, nonché nella Centrale Operativa, cuore pulsante della Compagnia e luogo dove molto spesso avviene il primo contatto tra i cittadini e le forze dell’ordine, al verificarsi di un evento o per una semplice richiesta. La visita è poi proseguita nel piazzale della Caserma, dove i giovani discenti hanno avuto l’opportunità di vedere e conoscere da vicino il personale in forza al Nucleo Cinofili di Modugno, nonché il loro fidato cane “One”, assistendo alla dimostrazione dei cani del Nucleo Cinofili che, con i militari conduttori, hanno simulato le attività che vengono svolte nel corso di attività di polizia, di ordine pubblico e nell’ambito di attività di ricerca di sostanze stupefacente.

In ultimo, con i militari della Sezione Radiomobile, deputati principalmente all’attività di pronto intervento, hanno avuto modo di conoscere le celeberrime Gazzelle” dei Carabinieri e le moto in dotazione che ogni giorno sono impegnate nel controllo del territorio. La sinergia tra l’Arma dei Carabinieri e le scuole sui territori di competenza continuerà anche nei prossimi mesi con altri incontri volti atrasmettere, in modo sempre più consapevole, quei valori e quei principi cardine alla base della legalità.