Maria Assunta Cupi – alla Triennale Romana

86

Francica – Sabato 18 giugno l’artista Maria Assunta Cupi, originaria di Mileto provincia di Vibo Valentia ha partecipato esponendo alcune sue opere alla Triennale d’Arte Visiva e Figurativa che si sta svolgendo a Roma presso la Galleria Santa Maria dei Miracoli a Piazza del Popolo. Questa mostra dice; è stata anche l’occasione giusta per conoscere alcuni artisti miei conterranei, dal maestro Enzo Liguori che ha ricevuto una targa in riconoscimento agli artisti del vibonese quali, Romina Monteleone, Tonino Gaudioso, Francesco Famà, Antonietta Mondella, Raffaele Politi, Antonio Salvatore Maio e Francesco Zungri che ringrazio per il loro supporto ed amicizia. A questa Triennale, dice la Cupi; che rappresenta un momento di incontro tra vari artisti, partecipiamo anche noi calabresi, in una mostra dove ci sono protagonisti provenienti da diversi paesi del mondo, con orgoglio siamo presenti in questa promozione di arte in tutte le sue forme. Presenti a rappresentare la nostra regione a Roma nell’ambito della  edizione della Triennale internazionale di arti figurative in programma alla Galleria Santa Maria dei Miracoli, Piazza del Popolo. Maria Assunta Cupi Vive a Mileto, VV, dove è stato raggiunta dal nostro corrispondente Rino Logiacco, sono una autodidatta ci comunica la signora, ho partecipato a diverse collettive sul territorio vibonese ottenendo il plauso della critica locale; tra queste collettive cito Vibobook a palazzo Gagliardi di Vibo Valentia, un’altra collettiva al castello sempre a Vibo Valentia, poi una collettiva a Mileto dove risiedo, ho partecipato al premio arte 2021 a Lodi –Varese e per ultimo, su invito del Liguori, a questa Triennale d’arte figurativa e visiva alla galleria SS.Maria dei Miracoli, presso Piazza del Popolo a Roma. Un evento è curato dalla Dott.ssa Roberta Papponetti, con la presentazione del critico d’Arte professor Alvaro Caponi. Posso dire che per me è un grande traguardo, emozionata, ma contemporaneamente felice ed orgogliosa di raccontare attraverso alcuni miei quadri la mia terra, con il mio stile naturalmente. Vedo nei suoi quadri uno stile semplice, pulito, dai colori vivi, a volte luminosi come il sole che filtra attraverso le foglie degli alberi, vedo che le sue opere sono piccoli tesori che racchiudono scorci della nostra Calabria. Dipinti delicati che vedono protagonista la natura, il mare, i monti, i laghi. Si asserisce l’artista; dipingo una natura per me splendente che cambia attraverso le stagioni oppure a secondo delle ore della giornata, dalle  albe ai tramonti, a volte giornate assolate ma anche scorci ombrosi dove gli alberi che si riflettono sull’acqua sono luce propria, brillante e affascinante. Vedo bei quadri, non ha frequentato una scuola d’arte ma possiamo dire che lei è un’artista che non ha tecniche acquisite, ma che sente nel suo animo questa vena artistica che le permette di dipingere con uno stile estremamente realistico. Esatto, direi proprio di si .. Soddisfatta della mostra a Roma, soddisfattissima asserisce la Cupi; sia io che i miei colleghi, un’altra finestra che si apre nel mondo, un modo per essere visibili per essere più conosciuti ed apprezzati.    Rino Logiacco