Genova. Matteo Renzi si schiera con il sindaco Marco Bucci

238

Italia Viva insieme al centrodestra nel capoluogo ligure. “Siamo a Genova, abbiamo già annunciato il nostro sostegno a Marco Bucci. Sono passato anche oggi davanti ai lavori ormai terminati del Bisagno, che per me è un pezzo di cuore. È solo un esempio per dire quanto questa città abbia bisogno di sviluppo infrastrutturale e quanto questo sviluppo infrastrutturale sia bloccato dalla logica dei no dei 5 Stelle. Mai dimenticare che il genovese Beppe Grillo urlava che contro la Gronda avrebbe schierato l’esercito”. Queste le parole di Matteo Renzi a Genova dopo l’udienza contro l’archiviazione della sua denuncia contro i pm fiorentini per l’inchiesta Open.

Matteo Renzi precisa che si tratta di un appoggio personale al sindaco uscente ricandidato per il secondo mandato. “Io avrei votato Bucci persino se lo avesse sostenuto il Movimento cinque stelle: il problema è che sono incompatibili perché uno che vuole mettere in discussione la Gronda significa che ha un’opinione delle infrastrutture di Genova che non è la nostra”. “L’appoggio a Marco Bucci è l’appoggio a Marco Bucci e non significa che Italia Viva appoggia il centrodestra”, ha sottolineato Renzi. “Bucci è un sindaco che si è rimboccato le maniche, ha rimesso a posto non soltanto il ponte ma la speranza della città e ha delle idee sulle infrastrutture che noi apprezziamo”, ha aggiunto. “Rispetto allo sguardo cinico del M5s preferisco lo sguardo civico di Bucci ma è una cosa che riguarda Genova, tanto è vero che in altre città stiamo col centrosinistra. Marco Bucci è una persona di straordinario valore, ce ne fossero di sindaci come lui. Quando un sindaco fa bene si conferma, Bucci ha fatto molto bene e quindi noi siamo per la sua riconferma”.

“Genova è Genova, in altre città stiamo col centrosinistra. Su Palermo, a differenza di quello che volevano fare quelli di Italia Viva lì, non appoggiamo la coalizione di Lagalla, nel modo più categorico. E se Lagalla vincerà noi saremo all’opposizione”, ha aggiunto Renzi.

“I sindaci non si dividono per le loro ideologie ma tra quelli bravi e quelli non bravi, e Genova ha avuto la fortuna di trovare un sindaco come Marco Bucci, di cui abbiamo riconosciuto la competenza e la visione” ha spiegato Renzi. “Sono contento che sia qui perché tutti quelli che ci sostengono e vogliono darci una mano e hanno la nostra visione per la crescita della città sono ben accolti – ha replicato Bucci incontrando Renzi – È importante che chi ha voglia di lavorare per Genova si metta insieme, un po’ come accade a livello nazionale con il governo Draghi”.