Stampante: come sostituire correttamente il toner Brother

73

Sapere come si fa a cambiare un toner Brother è indispensabile per poter usare la fotocopiatrice o la stampante, evitando qualsiasi tipo di complicazione.

Per procedere è necessario accertarsi che il dispositivo sia acceso: così è più semplice accedere al vano in cui è presente il toner. Dopo avere verificato l’accensione, bisogna pigiare sugli agganci del vano posteriore. Attenzione, però, perché si tratta di un’operazione che è necessario effettuare in maniera molto delicata, così da prevenire qualsiasi tipo di danno al contenitore. A questo punto si deve appoggiare il coperchio per evitare che, estraendo il toner, si possano verificare dei danni.

La rimozione del toner

Una volta che tutte queste operazioni sono state portate a termine, è possibile asportare il gruppo tamburo e poi la vecchia cartuccia da sostituire con il nuovo toner Brother.

Ora si può passare alla vera e propria operazione di sostituzione. Ovviamente è essenziale accertarsi della compatibilità fra il toner e la fotocopiatrice. A questo scopo si deve sempre verificare il codice del toner installato in precedenza, per non correre il rischio di effettuare un acquisto inutile.

Dopo aver eseguito tutte le verifiche del caso, dunque, si è certi che il prodotto che è stato comprato si possa installare senza problemi: così la fotocopiatrice sarà in grado di funzionare come si deve.

Attenzione alla linguetta verde

Dopo che il gruppo tamburo e il vecchio toner sono stati rimossi, si nota la presenza di una linguetta di colore verde che si trova nella parte bassa del toner. Bisogna premere leggermente questa linguetta affinché il toner possa essere scollegato dal gruppo tamburo.

Si tratta di una procedura che deve essere svolta in maniera molto delicata e con grande cautela, proprio per non correre il rischio di danneggiare il gruppo.

Installare il toner

Adesso è tutto pronto per fare in modo che il toner possa essere installato. Il primo step è eliminare l’imballaggio: anche questa è un’operazione che deve essere eseguita con molta attenzione, per garantire l’integrità del prodotto.

Dopo aver tolto l’imballaggio, che ha una funzione di protezione, è necessario collocare il toner all’interno del gruppo tamburo, individuando la posizione giusta per fare in modo che le diverse parti combacino le une con le altre.

Nel momento in cui il toner viene spinto, si deve avvertire un lieve scatto che testimonia che il gruppo toner ha accolto la parte in questione.

La pulizia del filo corona

Lo step successivo è rappresentato dalla pulizia del filo corona, una procedura senza la quale non è possibile usare il toner e che permette di eliminare tutti i residui del toner di prima

È necessario spostare più e più volte la linguetta, sempre agendo in maniera delicata, così che la parte in questione possa essere pulita come si deve. Così, il gruppo tamburo e il toner possono essere inseriti nella fotocopiatrice.

Il toner deve essere fatto scorrere nel vano apposito fino a quando non si avverte un altro scatto che conferma, come prima, la posizione giusta.

Operazione conclusa!

Dopo aver rimesso il coperchio al proprio posto, bisogna chiuderlo con cautela, perché un gesto sbagliato potrebbe far cadere il toner o provocare dei danni.

Infine, non rimane che eseguire una procedura di controllo: si tratta di iniziare un test per capire se l’installazione del toner sia avvenuta in maniera corretta o meno. Qualora la risposta sia positiva, la stampa sarà impeccabile e caratterizzata da una grande varietà di tonalità, in base alle specifiche tecniche della fotocopiatrice.

Se, invece, ci si accorge della presenza di imprecisioni o errori, il toner deve essere smontato ancora e poi installato di nuovo, per un’ulteriore verifica.