Molti italiani scelgono di regalare un bonsai ad una persona cara: scopriamone il significato

177

Si vede spesso nei film ambientati in Oriente. È stato protagonista di tante pubblicità in televisione. Ha un valore altamente simbolico. Stiamo parlando del Bonsai. Molti italiani hanno una vera e propria passione per il Bonsai. Questo albero in miniatura è caratteristico delle culture orientali ma oggi è entrato a pieno titolo sia nelle case sia negli uffici di tantissimi italiani. Molti, però, si interrogano ancora sulla sua storia e, soprattutto, sul significato di un nome che solo a sentirlo trasmette armonia.

Regalare un Acero bonsai ha un valore altamente simbolico. Si tratta di una delle piante più impiegate nell’arte bonsai per la sua bellezza. In natura ci sono differenti tipologie di aceri tra cui quelli rossi comunemente denominati come acero giapponese.

Il bonsai è arte. Il bonsai risale all’epoca cinese Heian (797/1185 d.C.). Dalla corrente Penjing (arte di creare rappresentazione della natura in miniatura) si sono sviluppate altre scuole in altre nazioni come i Mai-dat in Thailandia e i Saikei in Giappone. In terra nipponica il bonsai è stato associato allo “Zen” e alla pratica della riproduzione di scenari e schemi replicandoli sulla pianta: sentimenti, aromi, immagini e pensieri.

“Bon” significa vassoio, mentre “sai” coltivare. Letteralmente possiamo tradurre in “coltivato in vassoio”. Le specie vegetali che posseggono un tronco o un fusto legnoso e dei rami e foglie piccole si possono coltivare in un vaso per limitarne la crescita delle radici e la possibilità di incamerare nutrimenti. Anche specie autoctone non orientali oggi vengono miniaturizzate. Il Bonsai Ficus/Fico è la varietà più diffusa, la più congeniale per essere tenuta in un ambiente interno. Bisogna tenere presente, anche quando si regala un bonsai, dove la persona lo può collocare perchè non tutti possono stare al chiuso.

Infatti la maggioranza dei Bonsai va posta all’esterno. Soltanto piante subtropicali e tropicali possono resistere nel clima interno di un’abitazione. Oltre a scegliere attentamente la posizione migliore, quando si “accoglie” un bonsai bisogna tenere a mente l’annaffiatura e la concimazione.

Le piante “hanno un’anima”. Il bonsai “sprigiona” forza, ingloba in uno spazio ridotto la bellezza che in natura non è visibile all’occhio umano nella sua totalità. Il bonsai è simbolo di armonia, equilibrio, tempo e semplicità. Ecco perchè il bonsai è uno regalo che si fa ad una persona che si vuole bene per un’occasione speciale. Chi regala o chi riceve come dono una bonsai esprime amore, amicizia e connessione tra persone. Il bonsai si “sposa” benissimo con chi è paziente e colui che esprime il suo lato artistico.